in ,

Messina, 16enne morta in spiaggia: su Facebook strana frase sulla morte

Ancora non si hanno tracce dei due ragazzi che lunedì intorno all’una di notte erano insieme alla 16enne messinese rinvenuta cadavere ieri mattina sul Lungomare del Ringo, nei pressi del Circolo del Tennis e della Vela a Messina. I due, un ragazzo e una ragazza suoi coetanei, hanno chiesto aiuto ai passanti segnalando un malore della giovane, ma si sono dileguati prima dell’arrivo dei soccorsi.

La 16enne è deceduta per arresto cardiaco ma solo l’autopsia (prevista per oggi) potrà dire il perché. Intanto gli inquirenti portano avanti le indagini e interrogano genitori, parenti e amici della minore per cercare di ricostruirne le ultime ore di vita e capire cosa sia potuto accadere prima della sua morte.

Tra gli elementi emersi, delle strane frasi sulla morte condivise dalla ragazzina su Facebook come ad esempio una strofa della canzone Nave fantasma: “Siamo nati per morire con un urlo dentro che nessuno può sentire”, e ancora “Il buio è più denso ed io non riesco a trovarci un senso”, “Se ti fidi delle persone finisce che ti spari un colpo in testa”. Secondo quanto scritto da Repubblica.it, la giovane prima di morire avrebbe manifestato l’intenzione di assumere una pasticca di ecstasy ma ancora non è chiaro se a dargliela siano stati i due giovani che hanno fatto perdere le tracce di sé o se si siano allontanati da lei “perché non avevano voglia di sballo”.

 

Foto Facebook

FC Barcelona facebook

Programmi Tv oggi, martedì 11 agosto: La memoria del cuore e Supercoppa Europea Barcellona-Siviglia

salerno giovane morto discoteca

Salerno, maltempo: giovane muore colpito da una roccia mentre ballava