in ,

Messina: sacerdote ruba dalla chiesa 100 mila euro in gioielli

MESSINA. Furto nella chiesa di San Nicola di Gioiosa Marea, un bottino di circa 100 mila euro. Ad essere accusato non è un ladro qualunque ma colui che nel tempo si era conquistato la stima dei fedeli e la fiducia del parroco della chiesa. Sottoposto a fermo dai carabinieri un sacerdote originario del Kenya, accusato di essere l’autore del furto di oggetti d’oro. Preziosi donati dai cittadini alla Madonna delle Grazie.

Il primo furto è avvenuto a metà agosto, in quel caso il parroco della chiesa gioiosana aveva denunciato ai militari dell’Arma e successivamente alle indagini, avviate sotto il coordinamento della Procura di Patti, grazie all’ausilio di attività tecniche e di analisi dei conti correnti bancari, di identificare il sacerdote keniano. Dall’analisi dei filmati delle videocamere di sorveglianza installate all’interno della parrocchia è bastato poco per capire che era lui il colpevole, infatti nell’aprile scorso prima aveva tentato di coprire la video camera, e poi era entrato nel locale dove erano custoditi i monili. Poco dopo aveva addirittura effettuato una serie di versamenti in denaro contante sul suo conto corrente, un bonifico internazionale di circa 40 mila euro.
Carabinieri


Al suo rientro dal Kenia erano ad aspettarlo i carabinieri della Compagnia di Roma-Trastevere, delegati dall’Autorità Giudiziaria di Patti. Dopo una perquisizione domiciliare nella sua dimora lo hanno atteso all’aeroporto di Roma-Fiumicino ed arrestato. Attualmentesi trova nella casa circondariale di Roma Regina Coeli.

Seguici sul nostro canale Telegram

UeD Claudia e Andrea

Anticipazioni Uomini e Donne: Claudia D’Agostino non riesce a dimenticare Andrea Offredi

striscia la notizia

Striscia la Notizia: arriva un nuovo Capitan Ventosa