in ,

Mestre, senzatetto salva una donna nell’atto di suicidarsi: ecco chi è questo eroe

Un senzatetto eroe, è proprio il caso di dirlo. Ha visto una donna scendere dall’auto e fare avanti indietro per un po’ sul cavalcavia che a Mestre (Venezia) porta dal cimitero alla rotonda della Castellana. Si è insospettito ed ha avuto la forte sensazione che qualcosa di veramente brutto stesse per accadere. L’intuizione purtroppo era esatta: quella donna poco dopo ha tentato di farla finita lanciandosi nel vuoto dal parapetto del cavalcavia. Fortunatamente però, grazie al suo tempestivo intervento la tragedia è stata scongiurata.

L’uomo, Walter Talpo di 51 anni, l’ha salvata in extremis: le si è avvicinato, le ha parlato ed è riuscito a convincerla a rinunciare al suo folle e disperato gesto, così ha chiamato il 113. All’arrivo degli agenti la donna era in stato di shock ed è stata trasportata in ospedale. Lui, il suo salvatore, si è allontanato senza far rumore, con estrema discrezione.

È La Nuova di Mestre e Venezia a darne notizia, rivelando alcuni particolari sul privato dell’uomo che ha compiuto questo nobile gesto: salvare una vita umana. Walter Talpo è disoccupato e nel 2008 ha perso tutto, anche la casa in cui viveva con l’ex compagna e i figli. Raccoglitore di ferro ambulante, oggi vive in un furgone, regalatogli da una signora che annualmente si occupa di rinnovare l’assicurazione del mezzo, “almeno la notte posso dormire nel parcheggio dell’Angelo perché ho paura di morire”.

Ma sono in tanti a Mestre a dargli una mano, lodevoli i gesti di solidarietà nei suoi confronti. C’è chi gli regala qualche euro, chi gli dona dei vestiti e chi pasti caldi e bevande: “Ringrazio tutti quelli che mi stanno vicino e mi aiutano”. (Immagine di repertorio)

migliori offerte smartphone regali natale dicembre 2016

Migliori offerte regali di Natale online smartphone dicembre 2016: iPhone 7, Samsung Galaxy S7, Huawei P9 e LG

Pensioni 2017 news: Ape social strutturale e ampliate alle donne, risorse permettendo?

Pensioni 2016 news oggi: precoci e Quota 41, le richieste dei lavoratori al nuovo Governo