in

Meteo a lungo termine: marzo inizierà con il gelo invernale?

Mentre sta per concludersi una domenica di sole e tepore primaverile in quasi tutta Italia, si parla di un possibile ritorno del freddo tra fine mese di febbraio e inizio di marzo. Anzi, più che di freddo alcuni siti meteo parlano di gelo invernale, che tornerebbe a colpire l’Italia proprio in coincidenza dell’inizio del nuovo mese. Come sempre per il meteo a lungo termine si tratta di previsioni da prendere con le pinze, considerata la grande distanza temporale. Ma le uscite dei modelli meteo di queste ore continuano a considerare questo scenario come probabile. Insomma, la primavera meteorologica, che inizia il 1° marzo, potrebbe farsi attendere ancora qualche giorno.

Meteo a lungo termine

Meteo oggi, domenica di primavera in tutta Italia

Oggi è stata una domenica di primavera praticamente in tutta Italia, complice la presenza sui nostri cieli dell’anticiclone africano. Mentre scriviamo (attorno alle 18:30) ci sono ancora molte città che registrano 12° e oltre: Milano, Lodi e Ferrara 14°, Bologna, Firenze, Napoli e Salerno 13°, Genova e Rimini 12° (dati live dalle stazioni Meteonetwork). Nel corso della giornata si sono toccati valori prossimi ai 20° in Sardegna e in alcune aree della Pianura Padana tra Lombardia ed Emilia.

Meteo a lungo termine: ecco chi “vede” il ritorno del freddo invernale

Scrive IlMeteo.it, uno dei più noti portali meteo italiani: “Viene confermata dal modello inglese ECMWF la possibilità che il gelo russo raggiunga tutto l’Est Europa e l’Italia. A scaturire questa ondata di gelo prevista per il 23/24 febbraio sarà il possente ed enorme Anticiclone delle Azzorre che si posizionerà sul Nord Europa ma avrà una radice ben salda sulla Spagna ed Inghilterra. Questo movimento della bolla anticiclonica favorirà l’ingresso di una massa d’aria gelida dalla Russia verso i Paesi orientali con meta finale su regioni adriatiche, Grecia e Turchia. Pertanto, prevediamo un brusco calo delle temperature su tutti i settori adriatici a partire dal 23 febbraio con l’ingresso di aria più fredda da Est attraverso la porta della Bora”. Si parla dunque del 23 di febbraio come data per il ritorno tardivo dell’inverno. Quanto durerà questa ondata di gelo siberiano è ancora presto per dirlo, anche se il modello citato da IlMeteo.it la vede almeno fino ai primi giorni di marzo. A soffrire del maggiore abbassamento delle temperature saranno in particolare le regioni medio e basso Adriatico (vedi immagine sopra). Vi aggiorneremo presto sull’argomento, continuate dunque a seguire le nostre news meteo.

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Perché togliere le scarpe prima di entrare in casa è una sana abitudine

Anna Falchi Instagram: seno nudo sotto la sciarpa della Lazio, il tifo si fa hot (FOTO)