in

Micaela Ramazzotti confessa problemi col cibo, dice si al reato di apologia dell’anoressia

Al settimanale Oggi la bella attrice romana Micaela Ramazzotti ha confessato di avere sofferto di disturbi alimentari. Una problematica di cui sono vittime tante donne, tanto che in Francia c’è la seria possibilità che venga introdotto il reato di “Apologia dell’anoressia”, misura a favore della quale l’attrice italiana si è detta assolutamente sostenitrice convinta.

Micaela Ramazzzotti ha raccontato di avere sofferto di questo disordine alimentare all’età di 17 anni: “Volevo essere un grissino”. Mentre adesso ha dichiarato di aver fatto pace col suo corpo e con il cibo: “Mangio olio, pasta, pesce, un po’ di carne, verdure. Non pilucco solo tristi insalatine. Altrimenti dove troverei l’energia per essere diva e mamma?” .

L’attrice trentaseienne che è sposata con il regista Paolo Virzì è madre di due bambini di 5 e 2 anni, ha dichiarato che l’iniziativa francese dovrebbe essere resa ad esempio da altri Paesi: “é scandaloso che possano sfilare ragazze di taglia 36-38”, la Ramazzotti ha concluso affermando che adesso che è moglie e madre può dire con assoluta certezza che le donne troppo magre non sono sensuali.

creme brulee ricetta

Ricette dolci Benedetta Parodi: la creme brulee al frutto della passione di “Molto Bene”

selvaggia lucarelli facebook

Selvaggia Lucarelli Facebook: “#LAVAMILANO è meglio per un film con Rocco Siffredi”