in

Micaela Ramazzotti e Paolo Virzi si sono lasciati: l’attrice ha chiesto la separazione

Come un fulmine a ciel sereno è arrivata la notizia di Micaela Ramazzotti che ha chiesto la separazione dal marito Paolo Virzì. Dieci anni, tanto è durato il loro matrimonio. Ora titoli di coda, cala il sipario. Una favola d’amore come poche se ne vedono oggi. La coppia, già da circa due mesi, non abiterebbe più insieme e i rispettivi legali hanno dato corso dunque alle procedure necessarie per definire la separazione. A confermarlo sono alcuni amici della coppia, che ha avuto due figli, Jacopo nato nel 2010 e Anna nel 2013.

leggi anche l’articolo —> Raoul Bova e Rocìo Munez Morales felici: le prime foto del ritorno a casa con la piccola Alma

Micaela Ramazzotti e Paolo Virzì si erano conosciuti sul set di Tutta la vita davanti nel 2008. «Io non ci volevo neanche andare a quel provino, lui aveva lavorato con Monica Bellucci, Laura Morante: tutte donne bellissime e con un gran “davanzale! Pensavo, che cosa ci avrebbe trovato in me?»,  raccontò in un’intervista Micaela Ramazzotti. Il marito però ne è rimasto colpito sin da subito: «A conquistarmi sono stati quel mistero e quella bellezza ferita».

Il matrimonio è arrivato l’anno seguente, il 17 gennaio 2009. «Avrei potuto sposare solo lui. Per me è naturale stare con Paolo, e ho pensato subito: me lo prendo, è mio!», aveva raccontato in sempre l’attrice, che diretta del marito regista è stata protagonista di film splendidi come La prima cosa bella e La pazza gioia. Il parto della secondogenita Anna è stato filmato da Francesca Archibugi e usata nel film Il nome del figlio. Insomma una coppia che tanto nella arte come nella vita sembrava inossidabile. A dividerli quindici anni di differenza, che comunque sembravano non pesassero. Così aveva rivelato lei in un’intervista tempo fa: «Siamo diversi, per età e provenienza, ma tra noi c’è uno scambio alla pari. Lui mi regala la sua esperienza e la sua sicurezza, io lo ricambio con la mia giovinezza e i miei stupori. Quando mi sono innamorata di lui, all’epoca del film Tutta la vita davanti, ho capito immediatamente che era l’uomo per me e l’ho voluto con tutta me stessa. Siamo cresciuti insieme e il nostro amore si costruisce giorno dopo giorno. Paolo è un patriarca, sia sul set sia nella vita. E non ha perso la curiosità, è un uomo molto aperto. Mi ha insegnato a essere meno diffidente».

Netflix alla ricerca di personale: nuove offerte di lavoro in Europa

Mara Fasone rompe il silenzio e spiega perché ha lasciato “Uomini e donne”: «Ora mi sento libera!»