in

Michael Douglas e Catherine Zeta Jones si separano

Dopo settimane di voci più o meno fondate è arrivata la conferma: Michael Douglas e Catherine Zeta Jones hanno deciso di separarsi con un accordo economico milionario. A rivelare, per prima, la notizia è stata la rivista britannica di gossip “Star” ed, in seguito, ripresa anche dal quotidiano spagnolo “El Mundo”. La coppia glamour della Mecca del cinema è giunta al capolinea e dopo tante parole dette e smentite si è passati ai fatti: l’attore pagherà, come indennizzo per la separazione, 300 milioni di dollari all’ormai ex moglie. Michael Douglas e Catherine Zeta Jones

L’attrice, ballerina e cantante gallese e il figlio del leggendario Kirk Douglas si erano sposati nel 2000, nella grande sala da ballo del Plaza Hotel di New York. Un matrimonio il loro, con 350 invitati tra i quali c’era tutto il Gotha di Hollywood. Le due star avevano superato insieme diversi momenti difficili riuscendo sempre a trovare una soluzione.  Nell’agosto del 2010 a Douglas era stato diagnosticato un tumore alla gola e l’attore aveva dovuto sottoporsi ad un lungo trattamento di chemioterapia e radioterapia sconfiggendo, però, il male. La moglie, in quei frangenti così delicati, gli è sempre stata vicina, premurosa, sostenendolo in ogni momento.  Ma l’immagine granitica e solida della coppia ha subito una brutta battuta d’arresto quando l’attore si è permesso di rilasciare delle dichiarazioni, quanto mai discutibili, sulla correlazione tra il sesso e la malattia.

Poi è stato il turno della Zeta Jones che il 30 aprile scorso, ha dovuto ricorrere ad un centro specializzato nelle cure per il bipolarismo, dato che aveva manifestato dei sintomi preoccupanti  e il mese seguente ne è uscita del tutto ristabilita. Però, alla base della decisione di porre fine all’unione, sembra, secondo i media e bene informati, che ci siano i continui e ripetuti cambi di umore dell’attrice.

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Chris Evans

Chris Evans, il Captain America cinematografico, debutta alla regia

Ravello Festival: derubata l’orchestra irlandese nei camerini di Villa Rufolo