in

Michael Fennell, l’artista che dipinge i quadri con il fumo

Michael Fennell è l’artista inglese che crea opere d’arte attraverso una tecnica che usa un elemento fuori dal comune: il fumo. Benché non sia il primo a farne uso, in quanto già l’artista brasiliano Fernando de La Roque crea dipinti ricorrendo all’uso del fumo di marijuana, Fennel, in 16 anni di lavoro è riuscito a personalizzare e perfezionare questa tecnica. Il procedimento utilizzato, in parte tenuto volutamente segreto dal suo ideatore, è incentrato sull’abilità dell’artista nel manipolare il fumo sui pannelli di legno, e riuscire a modellare volti e corpi umani.

L’artista non nega la difficoltà nella realizzazione delle sue opere: “Il fumo come strumento di disegno ha un ovvio limite: è molto volatile e non puoi disegnare una linea. Ma forse più grave è che puoi facilmente dare fuoco alla carta e bruciare tutto lo studio”.

È ammirevole come, alla luce di ciò, il risultato del suo lavoro sia a dir poco sorprendente: la volatilità e l’etereo caratterizzano i volti che, per quanto in bianco e nero, non perdono in luminosità ed effetto cromatico. Notevole anche la profondità dell’immagine, che vince il confronto con la piattezza e la pallidità date dal carboncino.

iphone 6 esce

Iphone 6 video, prezzo, caratteristiche, uscita: tutte le news

probabili formaizoni italia norvegia antonio conte

Norvegia Italia 9 settembre 2014, probabile formazione di Antonio Conte