in

Michael Jackson e quelle imbarazzanti telefonate di Madonna nel cuore della notte

Di Michael Jackson, re del pop, icona della musica e stella della danza, si continua a parlare ancora oggi, nonostante siano passati dieci anni dalla morte. Purtroppo però non si scrive solo del suo straordinario talento, ma anche di alcuni pettegolezzi che riguardano la sua persona. In tanti hanno cercato di curiosare nella vita “privata” di Michael Jackson, artista stravagante, focalizzando l’attenzione sui flirt a lui spesso falsamente attribuiti. Qualcosa di vero però c’è stato: tra le relazioni naufragate una è piuttosto interessante, quella del cantante americano con Madonna.

leggi anche l’articolo —> Michael Jackson rivelazioni choc: «Era un uomo violento. Prima ti faceva spogliare nudo, poi ti ungeva!»

«Non parlare più in quel modo a dei ragazzini!», aneddoti su Mj e Madonna svelati a distanza di anni

Nel libro The Michael Jackson Tapes: A Tragic Icon Reveals His Soul in Intimate Conversation, (pubblicato in Italia da Newton Compton Editori col titolo Il libro che Michael Jackson avrebbe voluto farti leggere), uscito un anno dopo il decesso del cantante, si parla proprio della love story troncata sul nascere del re del pop con Madonna. A Shmuley Boteach, rabbino e teologo statunitense, guida di Michael Jackson agli inizi del 2000, l’interprete di Thriller ha confidato di avere avuto poche amicizie celebri. Il cantante preferiva di gran lunga la gente umile: «Non penso che siano tutte persone vere. A loro piace sempre stare sotto i riflettori e non abbiamo niente in comune. A loro piace la vita notturna in giro per locali, bere roba forte, tipo liquori, fumare marijuana e tutte queste cose folli che io non farei mai». Nel 1991 viene presentata a Michael Jackson Madonna Louise Veronica Ciccone, nota a tutti semplicemente come Madonna. All’epoca lei aveva trentaquattro anni, esattamente come il cantante. Tutti e due erano all’apice del successo. Di recente la Regina del Pop ha ricordato sui social la serata in cui fu accompagnata da Jacko agli Oscar, un’uscita che si sarebbe conclusa con un bacio appassionato. 

«Madonna aveva imposto le sue regole già prima che iniziassimo a uscire insieme!»

Ed è vero, per un periodo i due si sono frequentati e proprio di questo ha parlato Michael Jackson nel libro-intervista, svelando alcuni aneddoti, che mostrano il carattere eccentrico e spigoloso della cantante e produttrice americana: «Madonna aveva imposto le sue regole già prima che iniziassimo a uscire insieme. Mi ha detto: ‘Non andrò mai a Disneyland intesi? Fuori discussione’. Io ho risposto: Ma io non ti ho chiesto di andare a Disneyland!». E ancora: «Una volta eravamo seduti a un tavolo a mangiare, ci si è avvicinato un gruppetto di ragazzini dicendo: ‘Oh mio dio, Michael Jackson e Madonna. Possiamo avere un autografo?’. E lei ha risposto: ‘Fuori dalle scatole. Lasciateci in pace’. E allora io ho detto: ‘Non parlare più in quel modo a dei ragazzini’. E lei: ‘Ma stai zitto’. E io: ‘Stai zitta tu’. Era così che andava fra noi. Poi abbiamo partecipato alla cerimonia degli Academy Awards, non è una bella persona. Devo proprio dirlo!», ha detto nel corso dell’intervista registrata circa venti anni fa Michael Jackson, che avrebbe amato solamente una donna: Lisa Marie Priesley. 

Michael Jackson e Madonna storia d’amore: «Voglio che appena metto giù il telefono ti tocchi pensando a me!»

E sempre su Madonna il cantante ha raccontato: «Penso che le piaccia scioccare e che sappia come stuzzicare le persone. Penso anche che a quel tempo fosse sinceramente innamorata di me, mentre io non lo ero. Faceva sempre cose fuori di testa e, insomma, le cose sono andate così. Sapevo che non avevamo niente in comune, però sono convinto che la maternità ti cambi in qualche modo. (…) Sono sicuro che adesso è una persona migliore di prima!». E nel libro ad un certo Michael Jackson è sceso più nel dettaglio, svelando indiscrezioni piccanti: «Prima magari mi telefonava e mi diceva che si stava mettendo le dita tra le gambe. Io dicevo: ‘Madonna smettila per favore’. E lei rispondeva: ‘Voglio che appena metto giù il telefono ti tocchi pensando a me’. Mi diceva cose del genere (…) Una pazza fuori controllo!». E nel corso di quella chiacchierata Michael Jackson ha chiarito anche cosa fosse per lui la volgarità: «Essere sexy è una cosa che viene dal cuore, dal modo in cui ti presenti. (…) Mi piacciono le ragazze che sono un po’ maschiacce, quelle a cui piace fare la lotta, arrampicarsi sugli alberi… Questo mi piace. E lo ritengo molto mi sexy, però mi piace anche la classe. La classe è tutto». Non a caso tra le donne da lui più apprezzate c’era Lady Diana, la principessa di Galles, a cui è dedicato nel volume il capitolo «Cotte e infatuazioni giovanili». Per lei il re del pop nutriva una vera e propria venerazione. 

leggi anche l’articolo —> Michael Jackson e Lady D innocente attrazione soltanto? Svelata la verità a distanza di anni

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Caterina Balivo marito, lei dice: «Con lui non posso avere il mal di testa perché…»

Diletta Leotta Instagram, in abito mini al bancone del bar: curve stupefacenti! (FOTO)