in ,

Michael Jackson morte, parla Conrad Murray: “Mi hanno incastrato, vi dico tutto sulla sua morte”

Dal 2009 a oggi ancora non c’è una spiegazione logica alla morte di Michael Jackson. Il re del pop, scomparso ormai sette anni fa, ha lasciato un vuoto senza precedenti nel mondo della musica. Per la sua dipartita è stato condannato a quattro anni di reclusione il medico Conrad Murray, uno dei migliori nel suo campo a Beverly Hills. Per la prima volta l’uomo, incarcerato per negligenza e abbandono del proprio paziente, parla ai microfoni di Chi e anticipa alcune succulente rivelazioni disponibili nel suo libro biografico dal titolo “This is It”, ovvero Così è. “Sono stato incastrato, volevano fossi io il capro espiatorio per la morte di Michael Jackson – racconta Conrad Murray – gli ultimi giorni di vita Michael li ha passati ballando senza nutrirsi, non riusciva a prendere sonno.” All’età di 50 anni uno stato di spossatezza può essere fatale, per questo Conrad Murray decise di somministrargli un farmaco per farlo dormire: “Me lo ha chiesto lui – spiega il medico – perché voleva dormire e stava impazzendo. Se è morto per quella sostanza? Lo escludo.”

>>> MICHAEL JACKSON E L’AMORE PER EMMA WATSON

Il medico di fiducia del re del pop non ha alcun dubbio: “Lui era dipendente da un forte anti-dolorifco che gli ha procurato un arresto cardiaco. Si tratta dello stesso medicinale che ha ucciso, recentemente, Prince. Ma era più facile incastrare me che sono il suo medico anziché la famiglia.” Nella lunga intervista concessa ai microfoni di Chi, Conrad Murray non lesina critiche verso i cari di Michael Jackson: “Vivono solo per i soldi, Jackson era circondato da parassiti che cercavano di ottenere più denaro possibile.” E poi una rivelazione sul Michael bambino: “Fin da piccolo ha avuto il dono della voce e il padre per fargliela mantenere gli ha iniettato degli ormoni affinché non uscisse dalla pubertà.”

>>> TUTTO SUL MONDO DELLA MUSICA

Conrad Murray, inoltre, fa chiarezza sulla sessualità di Michael Jackson smentendo chi lo ha sempre definito omosessuale: “Era eterosessuale, amava le donne ma era timidissimo. Da piccolo è stato violentato dalla sua stessa famiglia, questo evento lo ha traumatizzato tutta la vita.”

frosinone migrante nascosto sotto tir

Frosinone, migrante viaggia per 400 km legato sotto un tir: salvo per miracolo

Replica Cherry Season puntata 23 Agosto 2016: ecco dove vedere l’episodio