in ,

Michael Schumacher condizioni news, la ripresa è lontana: “Ci vorrebbe un miracolo”

Forse solo un miracolo potrebbe salvare Michael Schumacher dal declino psicofisico che lo ha investito da quel maledetto 29 dicembre 2013, quando un incidente sulle piste da sci a Meribel, in Alta Savoia, lo ridusse su un letto d’ospedale, in coma.

Un lungo calvario quello dell’ex campione di Formula 1 e della sua famiglia, che secondo le ultime indiscrezioni sarebbe lungi dal dirsi concluso. Il Daily Express riferisce infatti che una fonte vicina ai familiari dell’ex campione avrebbe confermato che “I progressi di Michael sono dolorosamente lenti. Non si intravedono miracoli all’orizzonte”.

La triste notizia arriva a 20 mesi dal tragico incidente di Meribel. Da allora Michael Schumacher non riesce più a parlare né a muoversi, ha perso circa 25 kg, arrivando a pesarne solo 45“È incapace di parlare e di camminare” – ha spiegato la fonte – “e ha una coscienza molto limitata dell’ambiente che lo circonda“.

Un’esperta équipe medica si sta prendendo cura dell’ex pilota nella sua casa di Gland (Svizzera), formata da 15 specialisti tra neurologi, fisioterapisti e logopedisti, coordinati dal dottor Richard Frackowiak. E proprio uno dei medici che ebbe in cura Schumacher per 6 mesi, al Centre Hospitalier Universitaire di Grenoble, ha smorzato ogni entusiasmo in merito alla speranza di un recupero del pilota in tempi brevi, spiegando anzi che occorreranno almeno tre anni perché qualche flebile miglioramento si possa intravedere.

Sampdoria Roma probabili formazioni

Sampdoria – Roma: ultime news e probabili formazioni 5a giornata Serie A 2015-2016

Simone Toscano giornalista di Quarto Grado e scrittore

Quarto Grado, intervista a Simone Toscano: dal dolore del padre di Loris Stival al mondo dei sogni del suo romanzo