in ,

Micheal Keaton su Spotlight: “Spero che il Papa veda nostro film sulla pedofilia nella Chiesa”

Spotlight, il film con protagonisti Keaton e Ruffalo presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2015, l’abbiamo visto e recensito in occasione di quel suo debutto lagunare. Il film ripercorre l’indagine vera di un gruppo di giornalisti del Boston Globe che hanno fatto emergere la vergognosa cupola di omertà clericale degli alti prelati verso i sacerdoti che avevano compiuto atti di pedofilia.

Per quell’inchiesta magistralmente condotta, capitanata da Walter Robinson, nel 2002 il gruppo vinse il Pulitzer; quel ruolo nella pellicola è andato a Keaton che ha ben interpretato il giornalista. Quello che è straordinario del lavoro di Spotlight è stato puntare il dito su una realtà che a Boston molta gente conosceva, come accade anche in altri parti del mondo… tutti sanno. Però loro sono andati in profondità, scavare, scavare anche perché Boston è la mecca della Chiesa cattolica negli Stati Uniti. Il loro lavoro ha fatto sì che la cosa diventasse enorme e non si potesse più ignorare.

La coppia Keaton Robinson intervistata da Repubblica ha parlato del valore di questa pellicola: “E’ meraviglioso l’entusiasmo della gente di qui rispetto al film. Non me l’aspettavo, forse avrei dovuto però. E’ bello che il pubblico italiano abbia accolto così bene la nostra storia e speriamo che Papa Francesco abbia l’opportunità di vederlo. Vorremmo che il film fosse uno stimolo ulteriore nel proseguire nelle decisioni che sta prendendo” asserisce il giornalista a cui Keaton fa eco dicendo “E in tutti i modi regaleremo una maglietta del film a Papa Francesco.”

Tutto può succedere anticipazioni

Tutto può succedere anticipazioni 24 gennaio 2016: lite fra Ambra e Federica

quelli che il calcio

Quelli che il calcio anticipazioni 24 gennaio 2016: Planet Funk e Serena Rossi