in

Michele Bravi dopo l’incidente, parla il suo legale: «Sta molto male»

Michele Bravi, il 24enne vincitore della settima edizione di XFactor, è indagato per omicidio stradale per un incidente avvenuto a novembre del 2018 in cui è  purtroppo deceduta una donna.

michele bravi incidente

leggi anche: Michele Bravi, il cantante indagato per omicidio stradale: quanti anni rischia

L’avvocato di Michele Bravi rompe il silenzio

In questi mesi Michele Bravi ha mantenuto il silenzio sui social e per questo ha ricevuto da parte del pubblico ulteriori accuse. In soccorso di Michele è arrivato oggi il suo avvocato, Manuel Gabrielli, che ha rotto il silenzio. «Per prima cosa – ha detto il legale – bisogna ricordarsi che si sta parlando di una tragedia che ha colpito la vittima e la sua famiglia come Michele. Eppure in questi mesi ho letto attacchi immotivati a lui, fatti senza una conoscenza degli atti. E’ il motivo per cui ritengo ci sia un’esigenza soprattutto dal punto di vista umano di fare chiarezza. Michele sta molto male e il suo silenzio è proprio per rispettare le persone coinvolte. Una cosa del genere segna moltissimo».

leggi anche: Michele Bravi coinvolto in un incidente stradale: morta una donna

Le prove che Michele Bravi sia innocente

L’avvocato è convinto che Michele Bravi sia innocente e ha sostegno di questa ipotesi ha diverse prove. «Al momento del sinistro – dice – Michele Bravi non stava effettuando inversione ad U, bensì una svolta a sinistra per accedere ad un passo carraio». Inoltre, la moto condotta dalla vittima proveniva da dietro «rispetto al senso di marcia dell’autovettura guidata da Michele e, quindi, alle spalle di quest’ultimo. Al momento dell’impatto, l’auto di Michele aveva superato la riga di mezzeria per circa la sua meta, mentre l’impatto è avvenuto in prossimità della portiera posteriore, lato guidatore».

I consulenti della difesa stanno valutando «le modalità di determinazione del sinistro, anche con riferimento alla velocità della moto ed ai tempi di reazione» ma «allo stato – ribadisce l’avvocato – traspaiono evidenti elementi di innocenza di Michele Bravi».

Le dinamiche dell’incidente

Quella sera Bravi era alla guida di un’auto di una società di car sharing. Secondo quanto ricostruito dalle indagini della Polizia locale, avrebbe effettuato un’inversione vietata in via Chinotto, a Milano, per immettersi nel senso di marcia opposto. In quel momento, però, stava arrivando la donna, in sella ad una Kawasaki, che non ha fatto in tempo a frenare e si è schiantata nella portiera dell’auto. È stata trasportata d’urgenza all’ospedale San Carlo dove è morta circa un’ora dopo. Il cantante aveva subito chiamato i soccorsi.

esplosione salerno

Milano, tir in fiamme: bloccata la tangenziale Est

meteo weekend

Meteo weekend: ancora maltempo poi arriva il caldo africano?