in ,

Michele Ferrulli: assolti i quattro poliziotti accusati dell’omicidio

I giudici della prima Corte d’Assise di Milano hanno assolto i quattro agenti di polizia imputati per l’omicidio preterintenzionale di Michele Ferrulli. L’uomo di 51 anni morì il 30 giugno 2011 a Milano per arresto cardiaco, mentre i 4 poliziotti lo stavano ammanettando dopo averlo immobilizzato a terra.

polizia auto

Per l’accusa i militari avrebbero percosso Ferrulli con “violenza gratuita e non giustificabile”, il 51enne milanese, che soffriva di ipertensione, sarebbe morto per lo stress emotivo. Secondo una perizia disposta dai magistrati l’uomo avrebbe invocato aiuto per almeno due volte. Mentre gli agenti tentavano di ammanettarlo. I poliziotti erano stati allertati per degli schiamazzi nella zona di Via Varsavia e lì, in strada, avevano trovato Ferrulli e due suoi amici romeni.

Alla lettura della sentenza la figlia, Domenica Ferrulli, è scoppiata in lacrime e ha abbracciato Lucia Uva, sorella di Giuseppe, deceduto in ospedale dopo un fermo nella caserma di Varese. L’avvocato della famiglia Ferrulli, Fabio Anselmo, che è anche il legale di parte civile nei casi Uva e Cucchi, ha dichiarato di avere profondo rispetto per il lavoro dei giudici e prima di ogni commento al verdetto è necessario attendere le motivazioni. Mentre per il difensore degli imputati, Massimo Pellicciotto, la sentenza: “dimostra la correttezza del comportamento degli agenti di polizia”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Giovanni Floris lascia la Rai

Giovanni Floris lascia la Rai: firmato contratto milionario con La 7

Suarez sex toy

Luis Suarez sex toy: diventa ‘morsetto’ sadomaso per capezzoli