in ,

Michele Santoro dice addio a “Servizio Pubblico”: cosa bolle in pentola?

Michele Santoro dice addio a “Servizio Pubblico” e in occasione della conferenza stampa di presentazione di “Announo”, trasmissione che sarà condotta dalla sua ‘pupilla’, Giulia Innocenzi, a partire dal 21 maggio su La7, ha annunciato novità in arrivo nel suo futuro professionale.

Il noto conduttore ha scelto la piazza di Firenze per l’ultima puntata del suo talk di approfondimento politico, che dovrà essere un “appello al bipolarismo”, assente in Italia: “Con la puntata del 18 giugno finisce Servizio Pubblico. A chi verrà a seguirci in piazza, non chiederemo un biglietto, ma di portare qualcosa di rosso”. 

“Sono sul mercato – ha poi annunciato Michele Santoro – “Se qualcuna delle mie nuove idee piaceranno alla Rai, a Sky, a Cairo, sarò ben contento”. Cosa bolle in pentola, quindi? Nessuna altra anticipazione è trapelata, anche se un periodo di distacco dal piccolo schermo è previsto: non vedremo il conduttore in tv almeno fino al 2016. Voglia di cambiare e di ampliare i propri orizzonti per Santoro, che una certezza ce l’ha già ben chiara: “So solo che almeno per un po’ non farò un programma da 30 puntate”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Festival di Cannes 2015 Inside Out Pixar

Festival di Cannes 2015, Inside Out conquista i più piccoli e non solo

the voice of italy 2015

The Voice of Italy 2015: J-Ax e la battuta anti-leghista per Salvini