in ,

Michele Zarrillo Mani nelle Mani Testo Sanremo 2017: il ritorno del cantautore romano

Michele Zarrillo Mani nelle Mani Testo Sanremo 2017

Michele Zarrillo con Mani nelle Mani torna a Sanremo 2017: il cantautore romano si presenta con un testo inedito lì dove è stato presente per undici volte ma da cui manca nel 2008. Carlo Conti lo ha scelto tra i 22 big, un premio alla carriera di un artista che tornerà in tour a partire da maggio nei teatri. Ecco il testo di Mani nelle Mani.

—> SANREMO 2017: TUTTI I TESTI DELLE CANZONI

Mani nelle Mani testo Sanremo 2017

“E poi passano così…, te ne accorgi quando sono andati via, / E ti lasciano aggrappato ad una scia di ricordi, di ricordi… / Quanti sono i giorni belli di un amore,  / Quelli che non te li puoi dimenticare, / E nascondi dentro al cuore,  / E quando stai male, li vai a spolverare…/ Mani nelle mani, vedo due ragazzi ingenui, // Dentro un mondo di canzoni e di poesia,/ Domani, noi domani…, ma stanotte tu rimani, / Non mi chiedere di farti andare via/ Tu sei passione e tormento, tu sei aurora e tramonto,  / Vorrei che fossimo eterni, vorrei tornare a quei giorni/ A quel viaggio che dormimmo in un fienile,/ Ad un valzer da ubriachi in riva al mare…, / A una stanza dove ci batteva il sole tutto il giorno,  / Tutto intorno…

Sono ben undici le edizioni del Sanremo a cui Zarrillo ha preso parte, a cominciare dal debutto sanremese nel 1981. Poi, nel 2013, lo stop forzato per un problema di salute che lo ha tenuto lontano dalle scene. “Per me è stata l’occasione per riscoprire una seconda vita” ha raccontato il cantante, che ha riconosciuto il potere terapeutico della musica.

—> SANREMO 2017: TUTTE LE NEWS

Michele Zarrillo Mani nelle Mani Testo Sanremo 2017

Michele Zarrillo con Mani Nelle Mani Testo in gara a Sanremo 2017 tra i 22 big. Il brano è stato curato da Gianpiero Artegiani, autore di Perdere l’amore di Massimo Ranieri, con la collaborazione proprio di Michele Zarrillo. Ecco i versi finali di Mani nelle Mani:
“Dove vanno i giorni belli di un amore, / Quei momenti che non puoi più cancellare,/ Si addormentano nel cuore, e quando fa buio  / Li vai a accarezzare… / Mani nelle mani, siamo due ragazzi ingenui  / Ancora in cerca di canzoni e di poesia, / Domani è già domani, adesso dimmi se rimani  / O sei convinta di volere andare via…  / Tu sei passione e tormento, tu sei aurora e tramonto…  / Mani nelle mani… le tue mani… le tue mani tra le mie…/ Tu sei passione e tormento, tu sei il mio giuramento…, / Vorrei che fossimo eterni, e con te, tornare a quei giorni.”

Marco Masini Spostato di un secondo Testo Sanremo 2017: l’uomo volante torna al Teatro Ariston

Chiara Nessun posto è casa mia Testo Sanremo 2017, il ritorno di Galiazzo al Teatro Ariston