in

Michelle Hunziker shock: “Mia figlia Aurora mi ha salvata da una setta”

Michelle Hunziker, rivelazione shock sul suo passato – La bella e solare Michelle Hunziker, che da poco è diventata madre della sua seconda figlia, Sole, frutto dell’amore con il rampollo di casa Trussardi, Tomaso, con cui la sempre sorridente showgirl ha una relazione da alcuni anni, esce allo scoperto, raccontando un particolare della sua vita passata finora tenuto segreto.

michelle_hunziker_mamma_anni70_645

Sconvolgono le ultime dichiarazioni di Michelle Hunziker, la bionda showgirl svizzera naturalizzata qui in Italia, ex moglie del cantante nostrano Eros Ramazzotti e ora compagna di Tomaso Trussardi. La donna ha confermato le voci che già nel 2012 circolavano sul suo conto, quando uscì una sua biografia non autorizzata: all’interno della biografia si faceva riferimento al fatto che Michelle fosse entrata in una vera e propria setta subito dopo la separazione da suo marito Eros, la cui storia d’amore ha fatto sognare milioni di fan della coppia. Per lei, Michelle, il divorzio dal cantante è stato duro, per questo la donna, all’epoca, si affidò nelle mani di una pranoterapeuta, Giulia Berghella, dalla quale la showgirl fu completamente soggiogata.

All’interno di una biografia scritta a quattro mani dalla stessa Michelle Hunziker e dall’avvocato Giulia Buonagiorno, dal titolo Con la scusa dell’amore, la bella showgirl parla di questo particolare episodio della sua vita, rivelando che fu proprio sua figlia Aurora, che allora aveva solo 9 anni, ad averla salvata. “Rivoglio la mia mamma bionda e sorridente”, diceva la bambina. Questa parole sono state come una doccia fredda per Michelle che ha lottato e si è liberata del giogo della pranoterapeuta che ha continuato comunque a minacciarla pesantemente dicendole “ti avevamo dato occasione di purificare la tua anima. Se ci lasci ti ammalerai e morirai”. 

Seguici sul nostro canale Telegram

Isaac Brown

Isaac, il bambino che non sente dolore

cesare battisti

Cesare Battisti: latitante per l’Italia, conferenziere per il Brasile