in ,

Mick Jagger, bersaglio mediatico dopo il suicidio della compagna L’Wren Scott

La stilista L’Wren Scott dal giorno della sua morte per suicidio è diventata oggetto di curiosità.  La sua vita viene scandagliata come mai era avvenuto, pur essendo sempre stata un personaggio pubblico. Dal giorno del suicidio, il compagno la star, Mick Jagger, é diventato bersaglio di attacchi mediatici, per lo più diretti a riportare sotto i riflettori vecchie polemiche e conti in sospeso miranti a denigrare il leader dei Rolling Stones. L’ultimo in ordine di tempo ad utilizzare strumentalmente la tragedia che ha colpito Jagger è il designer Ruby Mazur.

L'Wren Scott modella

Ruby Mazur, autore del disegno della lingua apparsa sulla copertina del single Tumbling Dice che i Rolling Stones incisero ne 1972 per l’album Exile on Main St. Mazur, ha dichiarato di non essere affatto meravigliato per la depressione della L’Wren, rivelando che anche lui ha tentato di farla finita in seguito ai dissidi con Jagger che ha definito “un uomo cattivo ed egocentrico”. Mazur si riferisce alla diatriba tra lui e Jagger per i diritti d’autore sull’immagine della lingua a penzoloni che ha avuto un grande successo commerciale, ma di cui egli afferma di avere visto solo briciole. L’agente di Jagger sulla specifica accusa replica, sottolineando che si utilizza la morte di L’Wren per tirare fuori la questione delle Royalities, per le quali i due artisti hanno firmato un accordo.

Dal canto suo Jagger, arrivato in California giovedì scorso, si è chiuso in casa con i cinque figli e non rilascia dichiarazioni. L’unica disposizione che ha dato al suo agente è di tenere lontano dalla veglia funebre il fratello di L’Wren, Ian, che tutti i giorni convoca i giornalisti per convincere la rock star a seppellire la sorella a North Ogden accanto ai genitori.

Seguici sul nostro canale Telegram

True Detective

True Detective 2: chi sostituirà Matthew McConaughey?

UeD Trono Classico Luca e Beatrice

Anticipazioni Uomini e Donne, Trono Classico: Luca l’indeciso