in ,

Migranti, naufragio nel Mar Egeo: strage di bambini in mare, tragico il bilancio

È di 11 migranti morti, tra cui 5 bambini, il tragico bilancio provvisorio (purtroppo destinato ad aggravarsi) del naufragio avvenuto la scorsa notte al largo dell’isola greca nel Mar Egeo, Farmakonisi. L’ennesima tragedia in mare causata dal rovesciamento di un barcone carico di migranti a bordo del quale, riferisce la Guardia Costiera greca, ci sarebbero state circa 50 persone, 26 delle quali tratte in salvo dalle squadre di Frontex. Risultano pertanto ancora disperse 13 persone e le ricerche in mare, nella zona a sud-est dell’Egeo, continuano senza sosta.

La tragedia si è verificata nel giorno in cui la Fondazione Migrantes ha aggiornato i drammatici dati dell’emergenza immigrazione: sarebbero infatti oltre 700 i bambini morti in mare dall’inizio dell’anno.

“Continua una strage silenziosa nel Mediterraneo, con i morti che sono più che raddoppiati nel 2015 rispetto al 2014: da 1600 a oltre 3200. Continuano le morti di bambini, dimenticate: oltre 700 dall’inizio dell’anno” – questa la pesante denuncia del Direttore Generale della Fondazione Migrantes, Monsignor Gian Carlo Perego – “L’Europa che trova sempre risorse per bombardare, non trova risorse per salvare vittime innocenti. L’operazione europea Triton non ha saputo rafforzare il salvataggio in mare delle vite umane rispetto all’operazione italiana Mare Nostrum: una vergogna che pesa sulla coscienza europea”.

Italia Campionato Mondiale 2018

Pallavolo, il Campionato Mondiale Maschile 2018 sarà in Italia e Bulgaria

spose bambine storie

Speciale spose bambine: Rajbanu sposata a 12 anni e madre di 4 figli, certi giorni striscia per il dolore