in ,

Migranti, smantellata la cosca Arena: 68 arresti per la ‘Ndrangheta

Gestivano il flusso di migranti sulle coste meridionali nonché il loro smistamento. All’alba di stamane, lunedì 15 maggio 2017, un duro colpo è stato inflitto alla cosca Arena, nota famiglia calabrese di ‘Ndrangheta.  Oltre 500 tra agenti della Polizia di Stato appartenenti alle Squadre Mobile delle Questure di Catanzaro e Crotone, Carabinieri del Ros e del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo di Catanzaro e Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria e della Compagnia di Crotone hanno arrestato 68 persone, destinatarie di un provvedimento di fermo di indiziato di delitto.

—> Le ultime notizie con UrbanPost

Quest’atto è stato emesso dalla Procura di Catanzaro a carico di altrettante persone accusate di associazione di tipo mafioso, estorsione, porto e detenzione illegale di armi, intestazione fittizia di beni, malversazione ai danni dello stato, truffa aggravata, frode in pubbliche forniture e altri reati di natura fiscale, tutti aggravati dalla modalità mafiose.

—> Tutte le brevi dal mondo con UrbanPost

A guidare le indagini il Procuratore distrettuale antimafia di Catanzaro, dottor Nicola Gratteri.  Dalle indagini, come si legge in una nota, oltre alle tradizionali dinamiche criminali legate alle estorsioni, capillarmente esercitate sul territorio catanzarese e su quello crotonese, è emerso che la cosca controllava, a fini di lucro, la gestione del centro di accoglienza per migranti di Isola Capo Rizzuto e coltivava ingenti interessi nelle attività legate al gioco ed alle scommesse.

42 facebook

Programmi tv 15 Maggio 2017: Maltese-Il romanzo del Commissario, Selfie-Le cose cambiano, 42 e Hunger Games

Trump Clima

Stati Uniti vs Corea del Nord: Pyongyang minaccia Donald Trump