in ,

Mika Hurts video, il singolo realizzato per “Un Bacio” che dice no al bullismo

Michael Holbrook Penniman Junior, più semplicemente Mika, cantautore libanese ha pubblicato sul proprio canale Youtube l’ultimo videoclip realizzato per la canzone “Hurts”, singolo inciso per l’album “No Place in Heaven”, ideato dal regista italiano Ivan Cotroneo. Non a caso, l’ultimo singolo di Mika sarà la colonna sonora della pellicola realizzata da Cotroneo, “Un Bacio”, nelle sale dal prossimo 31 marzo che prende spunto dal romanzo dello scrittore Bompiani.

Il videoclip di “Hurts” è ambientato a Udine, luogo in cui è stato girato anche il film di Cotroneo e, proprio i tre attori protagonisti di “Un Bacio” sono i principali personaggi del videoclip: Valentina Romani, Leonardo Pazzagli e Rimau Grillo Ritzberger. Il video è stato girato all’interno di una scuola friulana con i tre ragazzi presi di mira da insulti omofobi, etichettati con disarmante superficialità e costretti a convivere con una società che vorrebbe alienarli; tutto caratterizzato da un muro pieno di scritte, una parete bianca riempita di epiteti irripetibili sintomo di un senso di superiorità effimero appartenente a chi, in realtà, è più debole della propria vittima. Ed “Hurts”, proprio come “Un Bacio”, evidenzia la forza di andare avanti, di non cadere, restare eretti in piedi per affrontare le malvagità di una società avanzata con le lancette dell’orologio ma fisicamente rimasta nell’epoca della clava.

Mika, nel videoclip di “Hurts”, è una presenza che dà forza e coraggio ai tre protagonisti; l’amicizia e la solidarietà sono sentimenti più forti del bullismo e di una violenza che non può essere ritenuta solo verbale. Nel mondo di oggi non può e non deve più esistere l’alibi del: “Stavo solo scherzando.” Le parole feriscono quanto e forse più di un’arma, possono essere pungenti, taglienti. Cotroneo e Mika si sono incontrati quasi per caso; Cotroneo ha ascoltato “Hurts” ed è rimasto così colpito da chiedere al cantautore libanese l’utilizzo della sua traccia come colonna sonora. Mika ha detto sì dopo aver letto la sceneggiatura. I due artisti, all’unisono, danno forza alle parole: tanto fanno male, tanto possono salvarti e quella parete ricca di scritture può diventare improvvisamente candida.

Parkway Drive in concerto a Milano con Thy Art e Architects: la recensione

vip brutti da piccoli

Vip brutti da piccoli: ecco le 5 trasformazioni più incredibili