in

Mika sogna una famiglia: “Voglio tanti bambini, ma no al matrimonio gay in chiesa”

Noto per il suo particolare timbro vocale e ora per le sue qualità di coach nella settimana edizione di “X Factor”, Mika è uno di quei pochi personaggi dello spettacolo che preferisce le impopolari verità alle acclamate ipocrisie. Così è stato fin dai tempi in cui ha confessato la sua omosessualità, circa un anno fa, ed ora il suo lecito desiderio di costruirsi una famiglia, magari con l’uomo che ama ed ispira i suoi testi più romantici…

mika

Se mi proietto nel futuro mi vedo con un sacco di bambini“, ha raccontato il giovane Mika sulle pagine di “Vanity Fair”, nell’intervista esclusiva in edicola da mercoledì 30 ottobre. Il desiderio di costruirsi una famiglia numerosa, circa 4 o 5 bambini, proprio come la famiglia da cui proviene, spiega Mika, è supportato da un legame stabile che durerebbe da ben 7 anni, anche se il matrimonio non è tra i suoi immediati progetti per il futuro.

No al matrimonio classico in chiesa“, afferma Mika, che però non rinuncia a tutti i diritti di una coppia sposata, al prendere un impegno ed assumersi le conseguenze del rompere quell’impegno. Dopotutto, dichiara il cantante, “Che c’è di male nella parità dei diritti? L’omosessualità non è un reato“. Impossibile dargli torto…

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Hong Kong, lotta all’inquinamento? No, meglio i pannelli con finti panorami

Juve, spavento per Bonucci: la polizia lo insegue e lo ferma