in ,

Milan: Brocchi, Lippi e Di Francesco per il post Mihajlovic

Pochi giorni fa c’è stato un incontro ad Arcore tra Galliani, Berlusconi e Sacchi. I tre interessati giurano di essersi visti per ricordare la bandiera del Milan Cesare Maldini. Una visita di piacere quindi per rimembrare la personalità di una delle glorie dei rossoneri. Ma alcune voci hanno sconfessato questa tesi. Il Presidente avrebbe invitato a casa i due collaboratori per trattare lo spinoso tema della successione a Mihajlovic. C’è aria di cambiamento in casa Milan, Berlusconi infatti sembra aver già deciso che a Milanello, la prossima estate, non si rivedrà la faccia del tecnico serbo.

I nomi che circolano sono sempre gli stessi. Il candidato, per rimanere in tema di politica, del Presidente è Cristian Brocchi. Un passato da giocatore nella rosa del Milan, un percorso come allenatore nelle giovanili dei rossoneri, un contratto relativamente economico, l’ex centrocampista è il profilo ideale nei pensieri del Patron. Ma Galliani ha altre idee. L’A.D. del Milan vorrebbe un nome più altisonante, non un’altra scommessa alla Inzaghi. L’idea è quella di portare a Milano Marcello Lippi. L’allenatore campione del mondo è senza contratto e, stando alle sue stesse parole, vorrebbe provare un’altra esperienza in Italia.

C’è poi la versione di Sacchi, il consigliere della società pensa infatti che sia il caso di puntare su chi ha veramente meritato in questa stagione. Eusebio Di Francesco è il nome più adatto. Giovane, con una sua idea di gioco, un contratto relativamente abbordabile e una buona esperienza sui campi di Serie A. I tre filoni sono giunti allo “scontro“, vedremo chi siederà sulla panchina del Milan il prossimo primo Luglio.

Moto GP 2017 calendario gare

Moto GP 2016, moto e attrezzature bloccate in Argentina: ecco cosa è successo

caso yara calzini imbrattati di sangue

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 6 aprile: caso Yara Gambirasio ultime notizie