in

Milan calcio, Calhanoglu racconta la brutta disavventura appena arrivato in Italia: “Mi hanno rubato tutto”

L’impatto di Hakan Calhanoglu con il calcio italiano non è stato dei migliori: il turco non è riuscito ancora ad entrare negli schemi di mister Montella e questa sera salterà il derby dopo il cartellino rosso rimediato nella scorsa giornata. In generale, l’impatto con il nostro paese per Calhanoglu è stato terrificante: appena atterrato in Italia, il calciatore turco è stato derubato ed ha dovuto rinunciare a tutti i suoi oggetti personali. In un’intervista, il calciatore del Milan ha dichiarato: “Appena arrivato a Milano mi hanno rubato tutti gli scatoloni del trasloco che avevo lasciato in macchina. Non un momento facile, ma le cose facile le sanno affrontare tutti.”

Una brutta disavventura, dunque, per il trequartista arrivato dal Bayer Leverkusen. Calhanoglu ha rivelato inoltre di voler giocare più vicino alla porta, mentre per quanto riguarda la situazione del club ha detto: “In estate il Milan ha investito molto, di conseguenza le aspettative sono altissime. Giochiamo bene, ma non perfettamente come ci si aspetta da noi e come noi pretendiamo da noi stessi. Ci vuole un po’ di tempo” Il calciatore viene schierato da Montella a centrocampo, ma il suo ruolo è sempre stato quello del trequartista, attualmente ricoperto da Suso.

Questa sera il Milan sarà impegnato nel derby della Madonnina contro l’Inter e Hakan Calhanoglu sarà costretto a vedere il match dalla tribuna perchè squalificato. Il turco, dunque, salterà il suo primo derby con la maglia del Milan, ma nei prossimi match vuole dimostrare a Vincenzo Montella di poter vestire la maglia da titolare.

Domenica Live diretta

Barbara d’Urso a Ballando con le Stelle? L’invito arriva da Carolyn Smith

17enne aggredita al parco firenze

Firenze 17enne ferita alla testa ultime news: sentito l’ex fidanzato