in

Milan: le regole ferree dell’allenatore Pippo Inzaghi

Pippo Inzaghi, come allenatore del nuovo Milan, ha già stilato delle regole sin dal ritiro: ci sarà una particolare attenzione per gli orari (sveglia poco prima delle 8), per l’allenamento (negli spogliatoi niente telefonini) e per l’alimentazione (estrema attenzione anche a tavola). Questo imprinting iniziale servirà anche per tutta la stagione del club rossonero. Secondo quanto riporta “La Gazzetta dello Sport” la sveglia suonerà presto per i giocatori per il primo allenamento mattutino mentre il secondo sarà verso le 17.30. La compagine poi dovrà presentarsi negli spogliatoi 45’ prima per ascoltare le disposizioni del tecnico. SuperPippo

SuperPippo, nella fase dell’allenamento, non si allontana mai dal campo e segue tutto con estrema attenzione. Fin dall’inizio il suo obiettivo sarà quello di dare lezioni di tattica iniziando da quel 4-3-3, punto di partenza del “suo” Milan. Nella conferenza stampa ha spiegato che sulla puntualità non cederà di un punto e sarà anche attento e scrupoloso su quanto succederà fuori dal campo. Tra le sue regole ferree c’è anche il divieto di usare i telefonini negli spogliatoi di Milanello. E presterà particolare attenzione a ciò che sarà portato in tavola e prediligendo sempre spuntini a base di frutta.

Cory Monteith

Glee: ricordo di Cory Monteith ad un anno dalla sua morte

Napoli calcio news

Calciomercato Napoli: tutto pronto per l’arrivo di Lucas Leiva