in ,

Milan Li Yonghong chi è, da Fozza Inda a “Folza Mila”: la Milano calcistica è orientale [VIDEO]

È ufficialmente iniziata l’epoca di Li Yonghong che nella giornata odierna si è presentato a giornalisti e tifosi. Il nuovo proprietario del Milan ha parlato in una lunga conferenza stampa in lingua cinese. Ecco alcuni dei passaggi salienti. “La Rossoneri Lux completa oggi l’acquisto delle quote del Milan. Questo glorioso club inizia così un nuovo capitolo: il successo di questa translazione è stato reso possibile grazie all’amore dei tifosi del Milan, ma soprattutto ringrazio Berlusconi e Fininvest per la fiducia riposta in noi.” Li Yonghong, inoltre, ha spiegato come: “Il consiglio è formato da professionisti del settore calcistico e finanziario. Siamo un team stabile e con alta efficienza. Vogliamo che ogni professionista si dedichi al suo ruolo.”

—> Silvio Berlusconi e il Milan: la sua storia

Sul ruolo di Fassone, invece, la nuova proprietà del Milan non ha dubbi: “Abbiamo delegato a Fassone il compito di sviluppare il lavoro del Milan per il futuro, crediamo che lui sia il candidato migliore per essere il futuro CEO. Crediamo in lui, con la sua guida la gestione del Milan otterrà risultati migliori, per essere competitivo nel mondo. Il nostro obiettivo è far sì che tutti i tifosi del mondo possano amare sempre più il Milan.” La conferenza stampa di presentazione di Li Yonghong si è conclusa con un “Folza Mila” che ha ricordato, per certi versi, il tormentone del collega interista, Suning, con il suo “Fozza Inda“.

  • Chi è Li Yonghong: ecco il suo patrimonio

Ma chi è Li Yonghong, il nuovo proprietario del Milan? Nelle passate settimane sul magnate cinese ha indagato Il Sole 24 Ore. Il suo è un patrimonio da circa 500 milioni di euro, usati come garanzia. Il conto è di 504 milioni, per la precisione. E si compone di quote in attività legate al mondo dell’edilizia e del packaging. Una parte a nome di Yonghong Li e un’altra in capo alla moglie, la signora Huang. New China Building, Zhuhai Zhongfu Enterprise, Zhuhai Zhongfu Plastic Bottling Co Ltd; in Cina, sempre secondo Il Sole 24 Ore, il broker non sarebbe molto noto, se non per una presunta truffa perpetrata alla fine degli anni 90 ai danni di 18mila risparmiatori: vicenda smentita ufficialmente da Li con un comunicato.

—> Tutto sul mondo del calcio con UrbanPost

  • Li Yonghong Forbes: neanche tra i primi 400

La rivista economica Forbes non lo inserisce neanche tra i 400 più ricchi della Cina, mentre Silvio Berlusconi era al tredicesimo posto tra i proprietari più ricchi delle squadre sportive con un patrimonio netto di 7 miliardi.

 

Calcioscommesse, scoperti altri flussi anomali: da Parma-Ancona a Venezia-Fano e Fondi-Messina

Niley Cirus Hacker foto sauna

Miley Cyrus oggi hacker: foto scabrosa in sauna finisce in rete