in

Milan news, Honda su Twitter: “Amo questa maglia, siamo pronti per il Derby”

Milan Inter hanno deciso di vivere la previgilia del Derby a diretto contatto contatto con i propri tifosi. Per farlo entrambe le società hanno lanciato rispettivamente gli hashtag #askHonda e #askNagatomo. Gli unici due nazionali giapponesi che militano nella nostra Serie A hanno risposto a tutte le curiosità dei fan. Il numero 10 rossonero si è detto onorato di aver la possibilità di vestire la maglia del Milan: “Mi emoziono ogni volta che la indosso, fin da piccolo tifo per questa squadra”. Il giapponese poi ringrazia il suo mister Inzaghi artefice principale della sua crescita. La maggior parte delle domande riguardavano però il Derby di domenica sera e Honda prontamente ha risposto: “Siamo tutti molto concentrati, sentiamo l’importanza della partita: io proverò a segnare, come sempre. Sono un attaccante, mi piace segnare e fare assist.” Keisuke è pronto a presidiare la fascia destra sia, a prescindere dal modulo: che sia 4-3-3 o 4-2-3-1.

Poi un divertente scambio di battute live con Yuto Nagatomo, Keisuke mette in guardia il suo connazionale dicendo di essersi allenato bene mentre il terzino dell’Inter chiede di non fargli gol. Poi un ricordo della sua terra lontana: il Giappone, paese in cui sin da piccolo ti insegnano il rispetto. La cosa che più gli manca sono le terme, e della sua terra vanta soprattutto i cartoni animati: Dragon BallHolly&Benji. Il derby si avvicina e il samurai rossonero è pronto per tornare a stupire.

Intanto oggi a Milanello è arrivata la 12esima visita stagionale di Silvio Berlusconi, che nonostante gli acciacchi ha voluto ancora una volta, essere vicino alla squadra per una delle partite più importanti della stagione. Intanto ieri Inzaghi ha ringraziato il presidente con una frase molto significativa: “Lui è la nostra vera forza.” Arriva però una brutta notizia dall’allenamento di oggi: Ignazio Abate ha lasciato anzitempo il Centro Sportivo, dunque la sua presenza per il Derby è sempre meno probabile e prende piede l’ipotesi dello scivolamento di Rami sulla fascia destra.

Caso Eternit, Casale Monferrato schiaffeggiata due volte

Eternit, Casale Monferrato insultato dall’ultimo imputato

Gilardino segna il primo gol in Cina

Bologna: Gilardino pronto ad un clamoroso ritorno?