in

Milan News: Inzaghi a forte rischio idea Brocchi, questa sera vertice decisivo ad Arcore

Ieri sera il Milan ha pareggiato per l’undicesima volta in questa stagione, mettendo in cascina un misero punticino che porta i rossoneri a quota 35 in classifica, sempre più lontani dalla zona Europa. Il futuro di Inzaghi era fortemente legato alla partita di ieri sera contro il Verona e, il pareggio arrivato al 95′, non ha certo migliorato la situazione di Inzaghi e del Milan in generale. I rossoneri, nel 2015, viaggiano a una media da retrocessione: 10 punti in 10 partite frutto di due vittorie (contro le ultime due della classifica) quattro pareggi e quattro sconfitte. Il duo Galliani – Berlusconi, però, non è tanto preoccupato dalla totale mancanza di risultati ma soprattutto dalla palese assenza di uno straccio di gioco e di un minimo di personalità.

Ieri sera a venticinque minuti dalla fine, quando il Milan era in vantaggio per 2 a 1, Inzaghi ha effettuato un cambio Pazzini – Bocchetti che ha lasciato perplessi un po’ tutti: da GallianiBerlusconi, senza dimenticare i tifosi che, per l’appunto, hanno accolto la sostituzione con dei fischi. Questo è sintomo della totale mancanza di personalità di Inzaghi che ha preferito mettere un difensore per difendere il risultato piuttosto che lasciare in campo un attaccante che potesse cercare di tenere palla e far salire la squadra. L’aggravante di tutto questo è il fatto che Inzaghi non è nuovo a cambi del genere: basti pensare a Torino – Milan, quando Alex sostituì Menez sul parziale di 0 a 1.

La situazione in casa Milan è diventata a dir poco grottesca e il vertice di stasera ad Arcore tra Galliani Berlusconi al quale potrebbe anche partecipare Inzaghi, potrebbe dire molto sul futuro prossimo dei rossoneri. Il principale indiziato a sostituire Inzaghi è Christian Brocchi, attuale tecnico della Primavera rossonera. Lo stesso Brocchi questa mattina, al termine della partita del suo Milan, ha smentito le voci che lo vorrebbero sulla panchina della prima squadra. Se il successore di Inzaghi non dovesse essere Brocchi allora tutti gli indizi porterebbero a Mauro Tassotti.

 

Andare, andare, andare… si, ma dove?

Infortunio Mattiello: le reazioni di calciatori e giornalisti sul web