in

Milan news: Inzaghi pensa al cambio di modulo per sorprendere la Roma

Si è da poco conclusa la sedicesima visita stagionale del presidente Silvio Berlusconi a Milanello. Il presidente ha anticipato di 40 minuti la visita per poter stare più tempo a contatto con i suoi ragazzi in vista dell’ultima sfida del 2014 che all’apparenza sembra proibitiva, infatti la Roma di Garcia chiede strada per non allontanarsi troppo dalla capolista Juventus. Fiducia incondizionata di Berlusconi che mai come quest’anno ha voluto essere vicino alla squadra. “Complimenti per la vittoria contro il Napoli ma ora c’è la Roma: domani dobbiamo entrare in campo per essere padroni del gioco” e poi il presidente ha voluto salutare la squadra con un grande attestato di stima: “Non cambierei mai la nostra rosa con quella della Roma, siamo una grande squadra.”

Dopo le parole di stima tocca a Pippo Inzaghi pensare come poter provare a mettere in difficoltà la seconda forza del campionato. SuperPippo sembra aver scelto un leggero cambio di modulo: si passa all’albero di natale, giusto per mantenere l’atmosfera che si respira dalle parti di Milanello. Si prospetta ancora un’altra panchina per Stephan El Sharaawy che, nonostante le voci di mercato, è stato blindato da Inzaghi che non ha alcuna intenzione di privarsi del suo Faraone. L’unica variazione nello schieramento riguarderà l’accentramento degli esterni d’attacco ossia BonaventuraHonda che hanno dato tanto fastidio al Napoli, soprattutto l’ex atalantino.

Dovrebbe essere confermata dunque, la retroguardia con Diego Lopez a infondere la solita sicurezza al reparto, davanti a lui da destra a sinistra dovrebbero esserci, a meno della sorpresa Alex tornato fra i convocati, Bonera, Zapata al posto dell’infortunato Rami, Mexes e Armero. Centrocampo a 3 con Poli e De Jong a spezzare le trame giallorosse e Montolivo a impostare. Davanti l’ex di turno Menez nel momento migliore della sua carriera e come detto alle sue spalle ci saranno Honda e Bonaventura.

Inter ultimissime, Icardi: “Non parliamo del terzo posto”

BNL assunzioni 2015: ecco le posizioni aperte