in

Milan news Menez: “Se non giocassi a calcio sarei in galera”

Sarà sicuramente uno dei protagonisti dell’anticipo di questa sera tra Roma e Milan, Jeremy Menez pericolo numero uno per la difesa di Rudi Garcia, 8 gol per lui in stagione. E’un giocatore molto diverso rispetto a quello che dal 2008 al 2011 ha vestito la maglia della Roma, è un ragazzo che sembra aver raggiunto la piena maturità calcistica a 27 anni ed è infatti nel migliore momento della sua carriera. A Roma era molto giovane e i tifosi giallorossi lo ricordano soprattutto per la sua discontinuità che a volte poteva anche diventare irritante. Non che adesso non sia discontinuo ma è molto più costante e decisivo rispetto ai suoi anni nella capitale.

In occasione di questa speciale partita lo ha intervistato la Gazzetta dello Sport, è un Menez che racconta la sua giovinezza difficile, i sacrifici e le scelte che lo hanno portato a diventare il giocatore e l’uomo che è diventato. “Non bisogna mai dimenticarsi da dove si viene, io vengo dalla Banlieu 94, uno dei posti più malfamati di Parigi. Quando sei ragazzo l’istinto ti porta a fare tante sciocchezze, ma è giusto così, c’è un’età per sbagliare.” Il francese sa che il calcio è stata un’ancora di salvezza, a 13 anni è stato chiamato dal Sochaux:Non posso avere la certezza ma se non avessi giocato a calcio potrei essere in galera ora, ho tanti amici d’infanzia che sono finiti in carcere, io me ne sono andato al momento giusto.”

A 16 anni arrivò la chiamata del Manchester United e Menez dimostra un’inaspettata maturità: “Non ero pronto a fare un salto del genere nonostante Ferguson  mi volesse fortemente, forse sarei diventato un giocatore migliore ma non ho alcun rimpianto.” Poi infine un ricordo dell’esperienza in giallorosso: “Ho un bel ricordo di Roma, Totti e De Rossi li porto nel cuore, ma i veri amici non sono nel calcio, tranne Benzema che è come un fratello”. E se Jeremy dovesse continuare su questi ritmi potrebbe sperare di vedere suo “fratello” Karim anche nella Nazionale di Deschamps.

 

Pino Insegno e Paola Perego

Domenica In anticipazioni puntata 21 dicembre 2014: Marco Carta, Aldo Cazzullo, Lillo e Greg

vacanze agosto 2015 campeggi

Capodanno 2015 in agriturismo: le migliori offerte last minute