in ,

Milan News: Mr Bee è scomparso, si rifà sotto il fondo americano Madison

Tra i risultati sul campo che non arrivano, un allenatore sempre più in bilico dopo la sconfitta con il Bologna e un possibile acquirente che sembra essere scomparso, possiamo affermare che il Milan sta attraversando un momento nerissimo. Sembrano passati secoli da quando il presidente Berlusconi Mr Bee si stringevano la mano per sancire il gentleman agreement che avrebbe consegnato al tycoon thailandese il 48% della società e avrebbe versato nelle casse del Milan qualcosa come 480 milioni di euro.

Ma quei 480 milioni di euro sembrano diventare, ogni giorno che passa, sempre più lontani. Di Mr Bee non c’è più traccia e così iniziano a rifarsi sotto altri potenziali acquirenti. Come riporta Milano Finanza, il fondo americano Madison, che già a novembre (data di scadenza dell’esclusiva sulla contrattazione per Mr Bee) si era ripresentato alla porta di Fininvest, potrebbe formulare presto un’altra offerta. Ma adesso il Milan sarebbe stanco di Mr Bee e si è detto disposto a riascoltare le proposte di Madison.

Ancor prima di nascere ci sono alcuni punti di frizione che bloccano la trattativa tra Milan Madison: innanzitutto gli americani valutano il club intorno ai 650 milioni di euro, una valutazione decisamente inferiore rispetto al miliardo di euro chiesto da Berlusconi. Ma vista l’attuale situazione il Milan potrebbe valutare di riconsiderare l’offerta. Inoltre, è molto difficile che gli americani gradiscano il ruolo di investitore secondario. Comunque sia, siamo ancora nel campo delle ipotesi e la trattativa è ancora in fase embrionale.

Barcellona Espanyol

Barcellona, Suarez ci ricasca: rischio squalifica dopo il match con l’Espanyol

uomo armato ucciso a parigi

Parigi, ucciso uomo armato di cintura esplosiva: voleva entrare in commissariato