in

Milan news, Zapata punge Inzaghi:” Mi manca Allegri”

In una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport il difensore centrale del Milan Cristian Zapata ha parlato della sua squadra e del suo momento non particolarmente felice. Il difensore colombiano, in diversi punti dell’intervista, è stato pungente nei confronti del suo allenatore Pippo Inzaghi. Innanzitutto ha parlato del suo impiego: “ Per tornare ad alti livelli avrei bisogno di continuità, cosa che adesso mi manca, è dura giocare bene una partita pensando che la prossima potresti non giocare a prescindere da come hai giocato. Avrei bisogno di fiducia anche se so che è difficile uno spogliatoio con 28 persone.” Parole che risuonano ingenerose nei confronti di Inzaghi in quanto Zapata poche volte ha fatto il possibile per guadagnarsi la fiducia del suo allenatore, anzi tutt’altro, un è esempio di ciò è la partita contro il Palermo.

Inzaghi sta facendo bene” prosegue Zapatama ovviamente ha molto da migliorare, come tutti noi, lui sta facendo il massimo per riportare in alto. Per tornare in alto c’è bisogno di vincere, ma è difficile riuscire a vincere quando sei costretto a farlo, c’è troppa pressione su di noi.” Ha poi parlato della fase difensiva che non è ben funzionante:”Difficile giocare quando si cambia spesso modulo e le coppie di centrali non sono mai le stesse.”La vera puntura a Inzaghi arriva quando si parla di Massimiliano Allegri (che non si è mai amato con Inzaghi):”Mi ha aiutato molto nel passaggio a una grande squadra. E’ un grande allenatore che avrebbe potuto dare ancora tanto al Milan. Diciamo che il post-Allegri per me non è andato molto bene, un pò mi manca…”

Non risparmia le parole di affetto ai suoi compagni, primo fra tutti Mexes: “Era triste vederlo fuori, non capisco il perché di tante panchine”, poi per Torres che in confronto a Balotelli dà una grossa mano alla squadra correndo e lottando ( ma almeno Balotelli qualche gol lo faceva) e infine per De Sciglio: “Mattia è forte, può capitare di non essere al top.” Infine l’intervista si conclude con due battute sull’Udinese, prossima avversaria del Milan ed ex squadra di Zapata. Il pericolo numero uno è Totò Di Natale che vuole raggiungere Baggio a quota 205 gol in Serie A: “E’ troppo forte, l’unico modo per arginarlo è non fargli arrivare la palla.”

Beautiful anticipazioni settimanali

Anticipazioni Beautiful venerdì 28 Novembre: Aly è innamorata di Oliver

odg d'urso salvini

Barbara D’Urso vs Odg: Matteo Salvini scende in campo per difenderla