in

Milan, Pirlo: “Berlusconi voleva trattenermi”

Penso quindi gioco“, la biografia scritta dal centrocampista della Juventus, sta svelando retroscena interessanti sulla sua storia col milan. Al capitolo 11 del libro Pirlo parla dell’incontro con Berlusconi del 2009, quando lo convinse a restare al Milan di Leonardo e non andare in Inghilterra al Chelsea.

Juventus's Andrea Pirlo applauds the crowd

Il giocatore era stato convinto da Ancellotti (neo allenatori dei Blues) a seguirlo nella sua avventure oltre manica, anche perchè il contratto al Milan stava per scadere, e si sa, per un calciatore già avanti con l’età la durata di un contratto è fondamentale, almeno quanto l’ingaggio.

L’ex premier, comunque, riuscì a convincere l’ex Brescia a restare mostrandogli il contratto del nuovo bomber Huntelaar appena acquistato dal Real Madrid: appena esce dalla stanza il Presidente annuncia alla stampa che Pirlo firmerà un contratto di 4 anni e resterà ai rossoneri fino a fine carriera.

Non andò però a finire così:  come tutti sappiamo quel contratto non fu mai prolungato e a causa di qualche infortunio, Pirlo fu messo ai margini della rosa da Leonardo, così a fine stagione decise di provare una nuova avventura: riportare lo scudetto alla Juve.

Giovani e sessualità: 4 donne su 10 rischiano durante la “prima volta”

Calciomercato Psg: Thiago Silva al Barcellona?