in ,

Milan: trema Mr Bee, Berlusconi tratta anche con i cinesi

Silvio Berlusconi in questi giorni si sta dedicando anima e cuore alla questione riguardante l’eventuale cessione del suo amato Milan. Dopo aver incontrato il magnate thailandese Mr Bee e aver annunciato la partnership con il broker asiatico, ieri una visita improvvisa ha colto di sorpresa gli addetti ai lavori. Poco prima dell’inizio di Inter – Chievo, al cancello della tribuna autorità dello Stadio Meazza, si è presentata una donna cinese accompagnata dall’autista storico del Presidente Berlusconi e dal responsabile storico della sicurezza di Arcore. Gli addetti dell’Inter, sorpresi dalla visita, le hanno fatto fare un breve tour dello stadio. Dopo la donna è stata accompagnata per una brevissima visita a Casa Milan e in seguito ad Arcore per incontrare Berlusconi.

La donna è un’emissaria di Richard Lee che è a capo della cordata cinese che da diverse settimane sta trattando con Berlusconi per la cessione Milan, in contrapposizione a Mr Bee Taechaubol. Ma quello di ieri non è stato il primo incontro tra l’emissario di Mr Lee e Silvio Berlusconi, infatti mentre Mr Bee stava tornando a Bangkok, i due si sono scambiati una serie di telefonate per organizzare l’appuntamento che sarebbe avvenuto domenica. Sempre sabato, Berlusconi aveva liberato l’agenda da tutti gli impegni, per dedicarsi completamente al Milan.

Un Milan che in campo continua a deludere, e forse a perdere valore. Ma la lotta per l’acquisto di quote del club rossonero inizia a farsi sempre più interessante. Berlusconi è un grande uomo d’affari e sta trattando con entrambe le parti per cercare di far lievitare il prezzo del Milan, ovviamente sperando che possa crearsi un’asta al rialzo. Per lui, ovviamente, non sarà facile liberarsi di un pezzo del suo cuore ma oramai si è reso conto che vendere è l’unica soluzione per fare rinascere il Milan.

4 maggio 1949, la tragedia di Superga: scompare così il Grande Torino

Expo 2015 programma eventi

Milano Expo 2015: programma eventi di lunedì 4 maggio