in

Milano Book Pride 2019, fiera dell’editoria indipendente alla Fabbrica del Vapore: eventi in programma

Per gli amanti della letteratura è un evento da non perdere. Parliamo del Milano Book Pride 2019, la fiera dell’editoria indipendente, giunta alla quinta edizione, che da venerdì 15 marzo a domenica 17 sarà per la prima volta alla Fabbrica del Vapore nel capoluogo lombardo. Sotto la direzione dello scrittore Giorgio Vasta, il Milano Book Pride vedrà riuniti 200 editori, tantissimi ospiti italiani e stranieri e soprattutto un programma ricchissimo: 250 appuntamenti tra laboratori, presentazioni di libri e altre manifestazioni culturali. L’orario di apertura è sempre dalle 10.00 alle 20.00 ed è a ingresso libero. Tema di questa nuova edizione è “Ogni Desiderio”, il quale verrà esplorato in tutte le sue declinazioni, in modi diversi, spesso anche con risvolti inaspettati.

Book Pride Milano 2019: Ogni Desiderio, 12 lezioni d’autore

Ora diamo un’occhiata agli eventi in programma. Durante la tre giorni ci saranno dodici lezioni d’autore, in collaborazione con Fondazione Treccani Cultura, ciascuna incentrata su un personaggio letterario, esperto nell’arte del desiderio: Violetta Bellocchio e il desiderio di Jane Eyre, dal romanzo di Charlotte Brontë (sabato 17, ore 14.00, Sala Beckett); Giorgio Fontana e il desiderio dell’agrimensore K., da Il Castello di Franz Kafka (sabato 16, ore 14.00, Arena Robinson); Fabio Geda e il desiderio di Asher Lev, da Il mio nome è Asher Lev di Chaim Potok (domenica 17, ore 11.00, Sala Lessing); Nicola Lagioia e il desiderio dei personaggi di Truman Capote, in A sangue freddo e in Preghiere esaudite (domenica 17, ore 15.00, Sala Beckett); Marco Malvaldi e il desiderio di Barney da La versione di Barney di Mordecai Richler e quello di Winston, il protagonista di 1984 di George Orwell (sabato 16, ore 16.00, Sala Luna); Antonio Moresco e Tiziano Scarpa e il desiderio di Don Chisciotte e Sancho Panza, dal capolavoro di Cervantes (domenica 17, ore 18.00, Sala Achmatova); Francesco Pacifico e il desiderio di Mrs Dalloway, dal romanzo di Virginia Woolf (sabato 16, ore 18.00, Sala Beckett); Valeria Parrella e il desiderio di Antigone, dalla tragedia di Sofocle (venerdì 15, ore 17.00, Sala Lessing); Elena Stancanelli e il desiderio dell’Iguana e del puma Alonso, da due tra i romanzi più belli di Anna Maria Ortese (sabato 16, ore 15.00, Sala Lessing); Chiara Valerio e il desiderio di Kurtz, da Cuore di tenebra di Joseph Conrad (sabato 16, ore 16.00, Sala Lessing); Simona Vinci e il desiderio dei personaggi delle fiabe dei Fratelli Grimm (domenica 17, ore 15.00, Sala Eliott).

Da “Il desiderio di non essere indifferenti” a “Umano/Urbano. I sentieri del desiderio”: eventi in programma

Un altro appuntamento importante è Il desiderio di non essere indifferenti, che vede l’intervento della senatrice a vita Liliana Segre davanti al sindaco di Milano Giuseppe Sala, per raccontare la sua testimonianza e il suo messaggio politico, raccolti da Giuseppe Civati nel libro Il mare nero dell’indifferenza (People) (sabato 16 marzo alle ore 11). Una sezione particolarmente significativa è Umano/Urbano. I sentieri del desiderio, realizzata in collaborazione con la Milano Digital Week, che vuole ragionare sui modi in cui l’intelligenza urbana e il desiderio umano costruiscono legami esplorando e di continuo reinventando quel complesso organismo – spazio ma anche tempo, relazioni, comunicazioni, trasformazioni – che è una città. Fra gli ospiti dei vari incontri, Franco Lorenzoni, Christian Raimo, Susanna Sancassani, Luca De Biase, Gianluca Sgueo, James Barrat, Giovanni Ziccardi, Matteo Lancini, Maurizio Balistreri, Iain Sinclair, Guido Viale. In programma anche un incontro del ciclo «Editoria in Progress», a cura dei Master Professione Editoria e BookTelling dell’Università Cattolica.

Stelle Polari, ciclo di conversazioni e interviste

Segnaliamo anche Stelle polari, un ciclo di conversazioni e interviste, in cui i protagonisti raccontano il legame che hanno con l’oggetto del loro desiderio, la loro “stella polare”: Paolo Cognetti e Chandra Livia Candiani esploreranno il desiderio di silenzio; Federico Fiumani si concentrerà sul desiderio del nulla, nell’incontro Affinità e divergenze, 35 anni dopo, tra Siberia e noi;Giuseppe Genna racconterà il desiderio italiano con Marco Damilano; Dori Ghezzi interverrà in un incontro, che a vent’anni dalla scomparsa di De André, si intitola All’incanto dei desideri; Paolo Giordano racconta il desiderare quello che non c’è, prendendo spunto dall’intervento della giovane attivista svedese Greta Thunberg, che ha riportato con forza l’attenzione sul cambiamento climatico, e riflette quindi sulla sorte delle utopie, sul sentimento antiscientifico che sta braccando l’Italia e l’Europa; Christian Raimo parlerà del desiderio di uguaglianza a partire dall’articolo 3 della Costituzione; l’astrofisica SandraSavaglio racconterà il nesso tra desiderio e cielo stellato; Patrizia Valduga Pietro Barbetta si concentreranno invece sul legame tra desiderio erotico, mancanza e poesia; Walter Siti si interrogherà sulla transizione dal desiderio al bisogno.

Incontri tematici, Book Young e Focus sulle Riviste Indipendenti

Fra gli omaggi e gli incontri tematici, Quodlibet ripubblica un pamphlet di Giancarlo De Carlo a 100 anni dalla nascita, in vista di una mostra a lui dedicata alla Triennale di Milano. Sur organizza una presentazione “danzata” con Violetta Bellocchio e i ballerini dell’associazione culturale Tangomorphosi di Non si uccidono così anche i cavalli di Horace McCoy. Tornano anche Book Young, lo spazio dei piccoli lettori, il focus sulle riviste indipendenti Spazio Riviste, Book Comics a cura di BilBOlBul, Book Art con una sezione di art publishing curata da Kunstverein Milano e Book Pride Off, con venti incontri in locali e librerie della città, tra cui uno speciale ricordo di Andrea Pinketts, scomparso il 20 dicembre, a cura di Alessandro Beretta (Circolo Ex Combattenti).

Chi volesse avere maggiori informazioni non deve fare altro che cliccare qui. 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Diretta SPAL-Roma: come e dove vedere in diretta streaming la Serie A

Michelle Hunziker nuovo programma: ecco con chi tornerà in tv