in ,

Milano, capotreno aggredito col machete: condannati gli aggressori

Lo scorso 11 giugno avevano aggredito due capotreno a colpi di machete, uno dei quali, Carlo Di Napoli, rischiò di perdere un braccio, alla fermata della stazione ferroviaria Villapizzone, nella periferia nord di Milano. Oggi i tre aggressori, facenti parte della gang di latinos Mara Salvatrucha, sono stati condannati con rito abbreviato per tentato omicidio.

Quattordici anni di reclusione per Josè Ernesto Rosa Martinez, il salvadoregno che sferrò il colpo contro il ferroviere; sedici anni – pena dunque più severa – per Javier Lopez Trivino, di cui il processo ha accertato un ruolo attivo nell’aggressione, e undici anni e quattro mesi ad Andres Lopez Barraza, detto ‘Pajaro Loko’, membro della banda accusato di avere dato il machete a Rosa Martinez.

Così ha deciso il Guo Alfonsa Ferraro,  che ha assolto invece altri tre ragazzi imputati, uno dei quali tratto in arresto insieme ai 3 condannati. Il giudice ha inoltre disposto i risarcimenti per i due ferrovieri. La vittima dopo la sentenza ha giudicato “giuste” le condanne inflitte ai suoi giovani aguzzini: “Aspettiamo le motivazioni della sentenza. Ringrazio tutte le persone che mi sono state vicine. Fisicamente sono in lenta ripresa. Mi auguro che in carcere i condannati possano capire cosa hanno fatto”.

Paola Barale e la gaffe di Madonna: la showgirl replica con una foto di Evita Peron

sanremo 2016, sanremo 2016 noemi, sanremo 2016 noemi come si veste, sanremo 2016 noemi outfit, sanremo 2016 noemi look, look da vip, sanremo 2016 cantanti in gara,

Sanremo 2016: ecco cosa indosserà Noemi in anteprima