in ,

Milano: chiedeva soldi in cambio del Bonus Bebè, arrestato dipendente comunale di Pioltello

Milano: chiedeva soldi in cambio della Bonus Bebè. Colto in flagranza di reato e arrestato dai Carabinieri della Tenenza di Pioltello e del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Cassano d’Adda, un dipendente comunale del comune di Pioltello, operativo nell’Ufficio ‘servizi alla persona’. L’accusa per lui è di concussione continuata.

Riferiscono i Carabinieri in una nota, che “L’impiegato aveva chiesto ad un cittadino pachistano, residente in quel comune, la somma di 100 euro come compenso per l’ottenimento del “bonus bebè” per il figlio appena nato, malgrado l’elargizione del contributo fosse automatica”. Il momento in cui l’indagato intasca la mazzetta è stato immortalato da una videocamera di sorveglianza piazzata nel suo ufficio, ciò ha fatto scattare immediatamente le manette.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, hanno permesso di contestare al dipendente comunale almeno altri 15 casi simili, tra tentati e portati a compimento, nei quali l’uomo chiedeva sistematicamente del denaro a cittadini stranieri che avevano diritto al Bonus Bebè. L’indagato faceva leva sulla scarsa conoscenza da parte di quest’ultimi della normativa che faceva avere loro diritto a un beneficio di 1.700 euro. L’arrestato, tradotto nel carcere di San Vittore, è stato inoltre trovato in possesso di cocaina.

j-ax fedex video facebook

J-Ax Instagram, un commento da ‘vecchia scuola’ per l’ex Articolo 31 [FOTO]

ambra angiolini gossip

Ambra Angiolini età: vita privata, compagno, figli dell’attrice