in ,

Milano, appalti truccati negli ospedali della Lombardia: 21 persone arrestate

Nella mattinata di oggi è partita una vasta operazione dei Carabinieri che ha portato all‘arresto di 21 persone nell’ambito dell’inchiesta denominata “Smile”, indagine che riguarderebbe un gruppo di imprenditori che avrebbe ottenuto in modo illegale una serie di appalti emessi da diverse Aziende Ospedaliere attraverso la corruzione dei funzionari preposti alla cura dei bandi di gara.

La ricostruzione dei fatti avvenuta attraverso le indagini avrebbe portato all’individuazione di alcuni episodi di corruzione che coinvolgerebbero 10 individui direttamente collegati a funzioni pubbliche; sarebbero dunque stati pilotati lo svolgimento di aste e di appalti pubblici per i servizi delle Aziende Ospedaliere della Lombardia. In particolare, si tratterebbe della gestione, in outsourcing, di servizi odontoiatrici.

I reati contestati dalle autorità  sono quelli di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, turbata libertà degli incanti e riciclaggio; la misura cautelare che ha portato all’arresto dei 21 coinvolti è stata emessa dal Gip del Tribunale di Monza su richiesta della Procura. Tra gli arrestati ci sarebbe anche anche Fabio Rizzi, braccio destro di Maroni; l’uomo aveva dato vita alla riforma della sanità in Lombardia. Il governatore della regione ha convocato l’unità di crisi. Si attendono ulteriori aggiornamenti.

Schiavone Tatjana Maria

Tennis, WTA Rio de Janeiro: Schiavone batte Tatjana Maria e vola al secondo turno

Roma Real Madrid probabili formazioni

Roma – Real Madrid: ora diretta tv, streaming gratis Champions League