in ,

Milano, criminalità organizzata: sequestri di immobili e società per due professionisti

Due professionisti che si sospetta operassero come contabili della famiglia Mangano, potente clan mafioso smantellato lo scorso settembre dalla Procura di Milano, sono indagati con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. A loro carico sono stati eseguiti stamattina sequestri di immobili e società tra i comuni di Milano, Cremona, Biella e Bergamo.

criminalità organizzata milano sequestri

La Direzione distrettuale antimafia di Milano, con l’ausilio della Guardia di Finanza e la squadra mobile di Milano,  ha eseguito l’ordinanza di sequestro che pone sotto misura cautelare a fini di confisca 124 immobili, 3 società e 81 conti correnti, per l’ammontare complessivo di cinque milioni di euro.

Gli indagati, sono due fratelli di origine calabrese, titolari di due studi di consulenza contabile a Milano e nel cremonese. Secondo il procuratore aggiunto Ilda Boccassini e il pm Alessandra Dolci, i due, nel corso degli anni, utilizzando dei prestanome, avrebbero gestito una serie di pratiche relative ad attività illecite e nascoste, accumulando così un ingente patrimonio.

Ballarò

Ballarò, nuova stagione: ancora dubbi sulla conduzione, spunta a sorpresa Dario Vergassola

ultime notizie silvio berlusconi

Silvio Berlusconi, processo Ruby, la difesa: “Intercettazioni inutilizzabili”