in ,

Milano: espulso oggi il migrante che ha accoltellato agente in Stazione Centrale

Milano agente aggredito in stazione centrale: dovrebbe essere espulso e rimpatriato nel pomeriggio di oggi, 20 luglio, Saidou Mamoud Diallo, il 31enne migrante della Guinea, irregolare e da due anni in Italia, scarcerato ieri dopo aver tentato di accoltellare un poliziotto, che non ha riportato ferite solo grazie al giubbotto anti proiettile che fortunatamente indossava.

Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, il giovane era stato rilasciato su disposizione del gip con obbligo di firma. L’ordine di espulsione nei suoi confronti è stato emesso dal questore di Milano. In queste ore Saidou si trova a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Milano e verrà rimpatriato in queste ore.

 Saidou Mamoud Diallo

Milano, scarcerato migrante che ha accoltellato agente in Stazione Centrale: solo obbligo di firma

“Se adesso l’aggressore non viene rispedito in Guinea lo considero un affronto per Milano”, queste le parole del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, “Abbiamo rassicurazioni dalle forze dell’ordine” che verrà rimpatriato “però vigiliamo”, ha precisato. “Si rimane a bocca aperta di fronte a certe situazioni” – ha detto all’Ansa commentando la scarcerazione del migrante, “si tratterà anche di applicare le leggi, non c’è dubbio, ma se le leggi sono queste bisogna anche pensare di cambiarle”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Mestruazioni, i 5 miti da sfatare su questa condizione e ai quali ancora tutti credono

Mestruazioni: i 5 miti da sfatare e in cui tutti credono ancora

governo Conte Bis

Siae, procedura UE contro l’Italia: Fedez batte Franceschini