in

Milano, metro bloccata: ‘squilibrato’ tira leva di emergenza, nove volte in poche ore

La metropolitana milanese è ostaggio di uno squilibrato che non smette di seminare il panico. È successo nove volte in poco più di 24 ore. Tutto è iniziato ieri, domenica 26 maggio 2019, quando per ben sette volte, la persona in questione ha tirato la leva di emergenza presente sulla banchina togliendo l’alimentazione. Ma la vicenda non è rimasta isolata alla giornata di ieri: anche stamattina, lunedì 27 maggio, si è ripetuta la stessa situazione. Secondo gli agenti della Questura, dietro i gesti sconsiderati ci sarebbe sempre la stessa persona, un uomo fermato nella serata di domenica e denunciato per interruzione di pubblico servizio.

Milano, metro bloccata: tira leva e toglie corrente

Secondo quanto riferito dall’Atm, tutte le linee metropolitane sarebbero state interessate dal blocco: cinque casi sulla M1, uno sulla M2 e uno sulla M3. Il copione sarebbe sempre lo stesso: l’uomo, apparentemente uno squilibrato, si avvicinava alla leva di emergenza della stazione – un manettino che serve a togliere tensione alla linea – e dopo aver infranto il vetro che lo protegge, tirava la leva. Il disservizio, che ha condotto la security di Atm a fare dei controlli, aveva portato intorno alle 22.30 di domenica, al fermo dell’uomo. Consegnato ai poliziotti, il folle era stato accompagnato in questura e denunciato a piede libero.

Milano, metro ‘manomessa’: caccia all’uomo

Nemmeno la denuncia sarebbe, però, bastata all’uomo che questa mattina, lunedì 27 maggio 2019, sarebbe tornato a colpire. Secondo gli investigatori sarebbe stato lo stesso soggetto a bloccare la M1 nelle stazioni di Palestro e Lima, con la stessa modalità del “manettino di emergenza”. Gli uomini della security di Atm stanno cercando di fermarlo, mentre le forze dell’ordine lavorano – contemporaneamente – al caso.

Leggi anche —> Fusione Fca-Renault, arriva la proposta ufficiale: Piazza Affari apre in positivo

Palermo, professoressa sospesa torna a scuola: «Ai ragazzi insegnerò a non essere indifferenti!»

Risparmiare in casa si può: sfruttiamo idee e pratiche semplici e costanti