in ,

Milano, operata per sospetto tumore: aveva garze dimenticate da intervento precedente

Ancora un caso di malasanità in Italia. Stavolta è toccato ad una signora di 52 anni dell’hinterland milanese, sottoposta ad intervento chirurgico per l’asportazione di una vena varicosa. L’operazione fu eseguita al Monzino, centro cardiologico di Milano, il 28 settembre 2010.

Da allora la donna accusò non pochi problemi di salute, tra cui dolori lancinanti e bruciori, proprio nel punto in cui fu operata. Quando di recente le è stata diagnosticata una sospetta massa tumorale nella gamba, i chirurghi decisi ad intervenire chirurgicamente sulla presunta metastasi, hanno fatto la sconcertante scoperta: tre pezzi di garze dimenticate nella gamba durante l’intervento di tre anni prima.

A seguito della denuncia della donna, i due chirurghi dell’Istituto Cardiologico Monzino autori dell’intervento nel 2010, secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa, risulterebbero indagati per lesioni colpose dalla Procura di Milano.

Young Boys 2-0 Napoli: le pagelle degli azzurri

Cosa scegliere tra iPad Air 3 e HTC Nexus 9? Ecco le caratteristiche tecniche, uscita e prezzo