in ,

Milano, Piazzale Loreto si rifà il look

Dopo Sant’Ambrogio, XXIV Maggio e Castello, anche Loreto si rifà il look. Fa parte del “piano Piazze” del Comune di Milano. Unica differenza: il progetto per il piazzale è rimandato a dopo l’Expo. L’idea è quella di restituire ad uno snodo fondamentale per il traffico la sua centralità, e non solo quella automobilistica.

Milano mostra fotografica

Loreto è l’incrocio principale di accesso alle vie del centro per chi giunge a Milano dal Nord-est della Lombardia. Oggi il 25% della sua superficie rimane inutilizzato: né auto, né pedoni, né servizi. Con il nuovo progetto lo spazio per il traffico veicolare rimarrà inalterato, mentre si ridurrà al 5% la “terra di nessuno”. Le vetture dovranno ruotare obbligatoriamente intorno alla piazza, senza più la possibilità di attraversarla. Si era tentanto un esperimento del genere qualche tempo fa, chiudendo la linea d’asfalto tra Viale Monza e Corso Buonos Aires.

Due fette di Loreto saranno ad uso esclusivamente pedonale (spicchio di via Padova e di Viale Monza). Infine, Palazzo Marino e gli esperti di mobilità stanno valutando la possibilità di portare un mezzanino della metro a livello del suolo. Come detto, l’idea non è vincolata all’Expo, perchè verrà realizzata in seguito. Costo? 10 milioni, almeno.

photo credit: vanz via photopin cc

cestello bambù vapore

Cottura al vapore, tanto fumo e sapori. Il cibo è più genuino e l’acqua si riusa

mercato italia

Serie A, Mercato: Mazzarri vuole Osvaldo, mentre Conte non ‘abbandona’ Guarin