in ,

Milano, Pisapia: sono indagato per i matrimoni gay

Milano, il sindaco di centrosinistra Giuliano Pisapia sarebbe indagato per non aver cancellato la trascrizione dei matrimoni gay contratti all’estero, così come aveva chiesto il prefetto. “Non sono preoccupato e non voglio polemizzare con il prefetto– ha spiegato, durante un convegno- deve essere qualcuno più in alto che dà indicazioni”. Pisapia si è quindi rivolto al premier Matteo Renzi invitandolo a fare una “tirata d’orecchi al ministro Alfano affinché ritiri quella circolare, che è blasfema da un punto di vista giuridico”.

La circolare incriminata è quella del 7 ottobre scorso, quando il ministro Alfano aveva inviato a tutti i sindaci d’Italia a cancellare le trascrizioni delle nozze tra persone dello stesso sesso celebrate all’estero, avvertendo che in caso di inerzia si sarebbe proceduto al successivo annullamento d’ufficio degli atti illegittimamente adottati.

Il 9 ottobre il sindaco di Milano aveva rotto gli indugi e aveva firmato le prime sette trascrizioni milanesi ma il 4 novembre il prefetto Francesco Paolo Tronca aveva firmato un provvedimento di annullamento delle stesse: “Vado avanti su un percorso che ritengo giusto e legittimo– aveva risposto il sindaco Pisapia- ho un’indicazione che deriva dalle mie convinzioni personali e giuridiche condivise dalla maggioranza nel consiglio comunale, che rappresenta i cittadini“.

gastaldello calciomercato bologna

Calciomercato Bologna ultimissime: Gastaldello ad un passo

isola dei famosi 10

Isola dei Famosi 10, Fanny Neguesha e Valerio Scanu tra i concorrenti