in ,

Milano, sfregiò il suo ex con l’acido: “Mi sono pentita, ora voglio continuare gli studi”

Ha sfregiato il suo ex fidanzato gettandogli acido sul viso per ‘punirlo’ dopo il suo rifiuto di partecipare ad un gioco erotico ‘a tre’. “Mi infastidiva in chat”, ha dichiarato Martina Levato ai carabinieri nel momento dell’arresto. In realtà la studentessa bocconiana aveva macchinato il diabolico piano di vendetta insieme al suo amante, Alexander Boettcher. E ora la 23enne di Milano, rinchiusa dal 29 dicembre nel carcere di San Vittore per aver aggredito il suo ex compagno di liceo, si dice pentita e lancia un appello dalla cella in cui è detenuta.

“Sono pentita, so di aver fatto una cosa molto grave”– ha detto la ragazza – “Spero di poter continuare a studiare e finire i quattro esami che mi mancano”. Intanto Pietro Barbini, il giovane caduto nella sua ‘rete’, ora rischia di perdere un occhio. La prognosi per lui è di 60 giorni, anche se i medici che lo hanno operato lasciano intendere che avrà bisogno di tempi di cura molto più lunghi.

smartphone del 2014

Migliori smartphone del 2015: economici, top di gamma Android e iPhone 6

Nocerino Milan rescissione

Calciomercato Torino ultimissime: Nocerino-Galloppa, scambio col Parma