in ,

Milano sparatoria in Tribunale, il Codacons: “Sospendere l’Expo”

Il Codacons è intervenuto in merito alla sparatoria avvenuta nel Tribunale di Milano questa mattina alle 11, per evidenziare la gravità dell’accaduto “che  mette in piena luce le pesanti falle nella sicurezza dei luoghi pubblici italiani”.

“L’episodio getta ombre inquietanti sulla capacità dello Stato di tutelare l’incolumità dei cittadini, e deve essere l’avvio di una seria riflessione circa l’opportunità di ospitare nel nostro paese eventi di grande portata”, lo ha spiegato il presidente, Carlo Rienzi. “Alla luce di quanto successo oggi e delle criticità emerse riteniamo che, in assenza di precise e reali garanzie sul fronte della sicurezza dei cittadini da parte degli organi competenti, manifestazioni come l’Expo di Milano e il Giubileo straordinario di Roma debbano essere sospese”, ha poi aggiunto. Ma il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, ha stemperato i toni e si è detto “tranquillo” in merito alla questione “sicurezza” in vista dell’apertura dell’Expo. E sulla sparatoria al Tribunale di Milano, ha dichiarato: “quanto avvenuto non è collegato ad Expo ma a una lacuna nel sistema di sicurezza e controllo del tribunale che va subito colmata”.

Sconcerto per la strage al Tribunale anche da parte delle istituzioni. Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha espresso il suo cordoglio ai parenti delle vittime, tra cui il giudice Fernando Ciampi, che il primo cittadino conosceva personalmente. “La mia vicinanza a tutta la magistratura, all’avvocatura e ai lavoratori di Palazzo di Giustizia”, ha poi aggiunto Pisapia.

acconciature capelli tendenze

Capelli 2015 tendenze: il French Roll è l’acconciatura più glamour tra le stars, ecco come farlo

Bruno Peres calciomercato Roma

Calciomercato Roma Torino, Destro-Bruno Peres ipotesi concreta