in ,

Milazzo: un’incendio alla Raffineria Mediterranea manda nel panico l’intera costa tirrenica

Un deposito della Raffineria Mediterranea di Milazzo stanotte si è incendiata. Il rogo si è sviluppato intorno alle 0,45, dando vita a fiamma altissime visibili a chilometri di distanza dai comuni della costa tirrenica del messinese. La centrale operativa provinciale dei vigili del fuoco ha assicurato che al momento la zona interessata dal fuoco è circoscritta, non si registrano feriti e sulle cause c’è assoluta incertezza. Secondo le prime informazioni, l’incendio interesserebbe il serbatoio stoccaggio 513, contenente milioni di litri di carburante.

Milazzo incendio alla Raffineria

Non è stato predisposto alcun piano di evacuazione, ma centinaia di famiglie, prese dal panico, hanno preferito allontanarsi dalla città creando intasamenti sulla rete stradale. I soccorsi sono coordinati dal Coc, Centro operativo comunale, insediato immediatamente dal sindaco Carmelo Pino, in coordinamento con la Prefettura di Messina. Il lavoro dei vigili del fuoco consiste nel raffreddare il deposito con getti d’acqua in attesa che si esaurisca il carburante, l’operazione potrebbe andare avanti ancora per diverse ore. La FerderPetroli Italia in un suo comunicato stampa conferma che la situazione è sotto controllo tanto da non essere in codice rosso. Inoltre avvisa che la nube a seguito dell’incendio non è dannosa per l’ambiente e per l’aria circostante.

Dal 4 giugno 1993 non si registravano più incidenti nella raffineria di Milazzo, allora un’esplosione all’impianto Topping 4 causò la morte di 7 persone.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Anticipazioni Un Posto al Sole

Anticipazioni Un Posto al Sole 29 settembre-1 ottobre: continuano le ricerche di Cristina

Chelsea Clinton è mamma: è nata Charlotte