in

Ministero dell’Interno, bando sconvolgente: cercasi giornalista “a titolo gratuito”

Questa storia ha dell’incredibile o quasi: il Ministero dell’Interno, diretto da Angelo Alfano, ha emesso un nuovo bando datato 9 marzo 2016 nel quale è ricercata la figura di un giornalista in grado di svolgere attività di comunicazione.

All’interno del bando, però, è specificato che questa collaborazione dovrà essere svolta a titolo gratuito da parte del giornalista. Ovviamente, com’è facile intuire, la rete non ha tardato a farsi sentire e sono molti i commenti di dissenso nati poco dopo. Una delle critiche maggiori riguarda il fatto che in questo modo si va a depauperare un’intera categoria lavorativa, in questo caso quella dei giornalisti. Ciò che fa perdere letteralmente le staffe a tutti è il fatto che non sia previsto nemmeno un rimborso spese e che l’attività da svolgere abbia un carattere estremamente specialistico.

Il giornalista gratuito che andrebbe a svolgere tale mansione, dovrebbe assolvere numerosi compiti, tra i quali troviamo: cura delle pubbliche relazioni con stampa nazionale e internazionale, cura della comunicazione e delle attività professionali con enti pubblici e privati o con professionisti, individuazione di forme innovative di comunicazione e attività di promozione.

Photo Credit: WellPhoto/Shutterstock.com

caso yara CONDANNA BOSSETTI NEWS

Caso Yara processo video furgone, Bossetti: “Non è mio, per 2 motivi”

allerta meteo liguria 14 ottobre

Maltempo a Catanzaro: auto in torrente durante temporale, 2 morti