in

Miss Italia 2014: Miss Modestia fuori dai giochi. Chi è causa del suo mal…

Penso di non aver mai seguito una puntata intera di Miss Italia. Mai. No, nemmeno la finale. Solitamente il mio convulso zapping apporta delle rapidi quanto fugaci parentesi di pausa nei momenti salienti. Tra questi, immancabile quello della proclamazione finale: numero e nome della reginetta annuale del nostro paese.

Quest’anno un’eccezione del tutto inaspettata.

Sono rientrata a casa convinta di far partire una lanterna volante dal mio balcone. Lo faccio sempre quando il mio cassetto dei desideri tende a straripare. Qualcuno deve pur prendere il volo, no? Invece… Eccola lì: la luce dei miei fratellini accesa. Non pensavo fossero rincasati così presto. I.e., rapido cambio di programma: prima dell’onirico lancio urgeva un po’ di sano pettegolame tipico di coinquilini del primo piano. La porta non fa a tempo ad aprirsi che…

349

Noooo, lei fantastica! Ci ha regalato delle perle meravigliose anche a sto giro!” esultano i fratellini col tipico entusiasmo che ci contraddistingue. Ebbene sì: siamo amanti di Simona Ventura da sempre. Super! Credo sia un amore coltivato da illo tempore, in effetti. Lei, la sua verve, la sua spontaneità, la sua grinta, le sue gaffes, i suoi balletti improvvisati, le sue battute… Che vi posso dire: mi piace!

Sapevo fin da principio che Miss Italia, con lei, avrebbe dato una bella spolverata a quel manto di noia che quel programma tendeva a trascinarsi dietro da anni.

308

Corriamo da me. La7 ha preso il comando della situazione in casa. Volume al massimo, silenzio rigoroso. Io e Morris in questi casi siamo peggio del gruppo di amici al bar durante la partite di calcio: schifezze da trangugiare, bibite e tifo sfegatato. Per chi esattamente ancora non lo sapevamo con certezza. Ma quello che ci risultava ben chiaro era… chi proprio non volevamo passasse.

Ora, chiedo scusa in anticipo: difficilmente esprimo giudizi negativi in generale. Men che meno di persone che non conosco personalmente. Ma… le eccezioni esistono. E in questo caso non hanno tardato a manifestarsi…

301

Parlo dell’aspirante Miss Italia #03: Giulia Salemi. Quando Dio distribuiva la modestia, lei dev’essere arrivata in un ritardo clamoroso. Lo stesso Dio da lei citato in causa:

…se Dio vuole, sarò io Miss Italia”.

Cara Giulia, non stare a scomodarlo il nostro Signore. Credimi: ha ben altro di cui occuparsi che non sia mandare te come nostra rappresentante in giro per il mondo!

Niente da obiettare dal punto di vista fisico, ci mancherebbe. Un ottimo connubio quello tra il mondo italiano e persiano… Ma essendo dotata di un ottimo udito, perdonami: la mia attenzione è stata richiamata all’istante dalla modestia che sgorgava incessantemente dalla tua bocca.

Cavolo, che peccato… Non hai guadagnato la corona! E adesso chi ce la porta l’Italia in cima al mondo? (“Io porterò l’Italia in cima al mondo”, cit. Giulia Salemi, ndr)

Eeeehhh va beh, a sto giro vedremo di accontentarci!

Erano rimaste in tre, infatti. Ormai mancava davvero solo che una manciata di minuti:

La terza classificata della settantacinquesima edizione di Miss Italia è…

304

… Panico! In casa non volava una mosca. Persino le zanzare han proposto una pausa. Io e Morris temevamo il peggio… Non tanto perché tifassimo la #23 da metà serata (momento in cui sono riuscita ad accendere il televisore). No… La vera paura era di poter arrivare a vedere la smorfia compiaciuta della #03 nel verdetto finale. Penso di aver ingerito 4 cocacoline zuccherate haribo in un secondo.

… è la #03: Giulia Salemi!

Penso di non aver esultato in questo modo nemmeno durante i mondiali! Morris ha proposto un triplo salto carpiato dal divano in preda ai festeggiamenti. Abbiamo urlato come non ci fosse un domani… e come non ci fossero vicini, che non hanno esitato nei richiami. Ma che ci importava. Ormai Miss Modestia 2014 era fuori dai giochi!

316

Ha vinto lei. La nostra bella siciliana #23: Clarissa Marchese. Siamo soddisfatti!

In bocca al lupo Clarissa: bella, solare, spontanea, positiva… Insomma: ci piaci!

Per noi, ad ogni modo, le vere vincitrici rimangono sempre Simona e le sue preziosissime perle che non possono passare inosservate. Tra le tante: “Ci vediamo all’Expo. Se finisce qualche palazzo…”.

Non c’è proprio niente da fare: io amo questa donna!

320

 

 

Benitez via dal Napoli

Calciomercato Napoli news: Benitez non rinnova, in arrivo Mancini o Montella

Le domande alle partecipanti a Miss Italia non erano così intelligenti

Perché le partecipanti a Miss Italia sembrano stupide