in ,

Miss Italia 2015, la curvy Giulia Accardi eliminata: “Rabbia nel sapere che la fascia andrà a una taglia 40”

Quest’anno Miss Curvy sarà una taglia 40, la mia 44 sarà stata troppo abbondante“. Non nasconde delusione e amarezza Giulia Accardi, la modella curvy  eliminata qualche ora fa durante le prefinali di Miss Italia a Jesolo. Una sconfitta difficile da digerire, un boccone amaro che non riesce a mandare giù, almeno per il momento. Giulia, infatti, ha affrontato un lungo e faticoso cammino prima di approdare alle prefinali del concorso nazionale. Dopo aver passato i casting del 24 luglio, è stata eletta dal web vincitrice del concorso “Miss Italia Curvy” accedendo di diritto alle prefinali di Jesolo. Delle tre però, soltanto Giulia indossa una taglia 44, cosa che ha fatto indispettire non pochi internauti. A poche ore dall’eliminazione, ecco cosa ha voluto dichiarare a UrbanPost.

 

Giulia, dalla tua pagina Facebook si evince uno stato d’animo indignato, deluso, fortemente amareggiato. Cosa non è andato a Jesolo?

La cosa che fa più male è l’indifferenza. Dopo aver sfilato insieme alle altre ragazze siciliane, la giuria, composta da Simona Ventura, Patrizia Mirigliani, Elisa D’Ospina e altri giudici, non mi degnato di una parola. Soltanto Elisa D’Ospina, la modella curvy, mi ha chiesto se sapessi ballare e cantare,  ma tutti gli altri non mi hanno proprio calcolato. Prima di essere eliminata, la fotografa Manuela Calì mi ha osservata con un sorriso, quasi di circostanza: un’espressione che mi ha fatto capire che non sarei arrivata in finale. Penso che lei sia stata l’unica a comportarsi in modo carino con me.

L’unica delle tre curvy arrivate in prefinale grazie al web e che prossimamente vedremo in finale è Vincenza Botti.

Vincenza è una ragazza simpatica, mi piace, ha un sorriso meraviglioso. Ma come le ho sempre detto, per me lei non rappresenta l’ideale di ragazza curvy. Avrà una taglia 40, se non addirittura 38. Non ho assolutamente nulla contro di lei, ma secondo me avrebbe dovuto gareggiare nel concorso, diciamo, “normale”, insieme alle ragazze che hanno la sua stessa misura. E non lo dico solo io: in tanti facevano il tifo per me, per molti sono io l’ideale di ragazza curvy. 

Deve essere bello sentirsi amata da tanti amici e da tanti fan, che fanno il tifo per te. Questo forse ti farà ancora più indispettire…

Ho ricevuto il massimo dei voti sul sito di Miss Italia e una volta arrivata a Jesolo mi sarei aspettata di arrivare almeno fra le prime 60. E invece sono stata eliminata molto prima. Tutti mi hanno dato ragione, anche tante ragazze di Miss Italia e dello staff hanno fatto il tifo per me, credendo che vincessi io la fascia da curvy. Ma agli occhi della giuria evidentemente non è stato lo stesso.

Alla luce di questa esperienza, quali saranno i tuoi progetti?

Continuerò a lavorare nel campo della moda, fra qualche giorno sarò in Toscana e il 19 a Roma. Adesso voglio vedere come si evolve questa situazione, che mi sta totalmente travolgendo. Sto ricevendo centomila chiamate, ci sono tante persone che vorrebbero protestare e fare un po’ di casino per ciò che è successo. Ma perché fare la vittima per avere un po’ di attenzione? Sono certa che ci guadagnerò senz’altro da questa eliminazione, mentre il concorso di Miss Italia sarà screditato e perderà di credibilità.

Chi vincerà Miss Italia 2015?

Alice Sabatini, credo che sia Miss Lazio, è stupenda. Mi sono innamorata di lei la prima volta che l’ho vista. Tifo per lei, anche se non ci ho mai parlato. E’ bellissima!

Rifaresti Miss Italia?

Assolutamente no. Ci sono tante ragazze che partecipano per la seconda volta, ma per me non sarà così. E’ un’esperienza che si fa una volta nella vita, bellissima, con ritmi serratissimi e che ti rimane nel cuore. Ma la mia amarezza deriva dal fatto che, dopo tante parole, non ho visto davvero i fatti. Si è parlato tanto del cambiamento, delle curvy come le nuove protagoniste del concorso. Non è stato così. La cosa che mi fa più rabbia è sapere che la fascia andrà a finire a una taglia 40.

Mostra del Cinema di Venezia 2015, The Danish Girl trailer film Eddie Redmayne

Mostra del Cinema di Venezia 2015: “The Danish Girl”, il trailer del film con Eddie Redmayne

mostra del cinema di venezia, l'attesa trailer film, piero messina

Mostra del Cinema di Venezia 2015: “L’attesa”, il trailer del film di Piero Messina